Scavi al Monte Landro, un altro mistero etrusco?

0

SAN LORENZO NUOVO – “Chiusura degli scavi 2015 al Monte Landro ci saranno novità? L’anno scorso eravamo rimasti con un piccolo tempio di confine forse dedicato ad Ercole, ora si dovrà cambiare versione perché come avevo ampiamente obbiettato non si poteva con solo due spezzoni del bollo laterizio di due tegole, determinare l’appartenenza del tempio ad uno specifico dio.

 

Quest’anno ci sono state delle visite internazionali, tre dottoresse: la Dott.ssa Elizabeth Jane Shepherd, responsabile dell’Aerofototeca Nazionale, Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, Roma, la Dott.ssa Ingrid Edlund Berry, professoressa presso l’Università del Texas e grande studiosa dei luoghi sacri etruschi, e ultima ma non meno importante la Dott.ssa Simonetta Stopponi, Etruscologia e Antichità Italiche dell’area disciplinare: Scienze dell’antichita’, filologico-letterarie e storico-artistiche dell’Università di Perugia, nonché direttrice degli scavi del Fanum Voltumnae di Orvieto.

 

Sono tre autorevoli studiose del campo archeologico etrusco che speriamo riusciranno finalmente a dare un valido contributo all’identificazione delle strutture emerse e la sua possibile appartenenza ad un dio o una dea.

 

Certo se si usasse i miei studi con il disegno dei templi nell’arco di 10 secoli e il mio teorema del Mongibello, sarebbe tutto più facile ma resteremo in attesa trepidanti delle nuove elocubrazioni dei nostri laureati. Dalle foto allegate si può capire l’evoluzione degli scavi dal piccolo tempio di confine di 88 mt2 ( quello in tufo ) al nuovo con le fondamenta in pietra di circa 600 mt2″.

 

M.M.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.