Associazione di Solidarietà Falisca, festeggiato il 24° anno di attività (foto)

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – L’Associazione di Solidarietà Falisca, nella giornata di domenica, con una cerimonia, prima religiosa con la partecipazione ad una Santa messa celebrata dal cappellano don Domenico Bandini nella chiesa parrocchiale di S. Maria del Giglio in Zepponami, poi conviviale, con il pranzo sociale presso un noto agriturismo in Bagnoregio, ha festeggiato il suo ventiquattresimo anno di attività.

 

Alla festa hanno partecipato circa cento quaranta persone tra membri effettivi dell’Associazione, il sindaco L. Cimarello ed il suo vice F. Fumagalli, autisti, infermieri, altri collaboratori, ed altre persone molto vicine all’Associazione. Prima di iniziare il pranzo ha preso la parola la presidente Algerina Monachino che, prima, ha dato il saluto di Benvenuto a tutti i presenti, poi, ha inteso ringraziare, in modo specifico e personalizzato, le autorità comunali presenti e ed i vari membri del direttivo, dall’instancabile vice presidente G. Silvi, tra l’altro responsabile delle risorse umane, all’altro vice presidente P. Fois, responsabile della branchia autisti; dal segretario generale F. Maurizi all’esperto economista M. Mocini, quale tesoriere, alla sig.ra R. Bartolozzi quale responsabile del delicato settore dei servizi sociali; dai consiglieri M. Ferlicca ed E. Coralloni a Mario Belella , tra l’altro responsabile dei mezzi e G. Ginebri; da M, Smafora, responsabile dei locali di rimessaggio e sede operativa a G. Filippi responsabile del settore Medicinali a bordo delle ambulanze; infine un sentito ringraziamento al collegio revisori dei conti nelle persone di L. Cecchini, A. Terrazzi, D. Marianello. Non è poi mancato un sentito ringraziamento ai cittadini di Montefiascone per il sostegno che, con il loro contributo, danno all’Associazione, quindi il ringraziamento agli sponsor come la sanitaria ortopedia Di Pietro, la Banca Credito Cooperativo di Roma, la Banca Credito Valtellinese (ex Cattolica), quindi il saluto a tutti i presidenti delle altre associazioni con le quali vi è un ottimo rapporto di collaborazione tra le quali la Pro Loco, il Centro Anziani, l’Associazione di Mutuo Soccorso ed il Pensionato Falisco Falisci.

 

La Monachino è quindi passata, prima ha dare alcuni avvisi di carattere generale interno, poi alla sottolineatura del lavoro dei Volontari che sono il fulcro dell’Associazione con il loro contributo dato quotidianamente con professionalità e convinta dedizione.

 

Non poteva mancare la descrizione dell’operatività dell’Associazione e dei suoi impegni e compiti che svolge per i quali è costantemente impegnata: dai servizi alle due case di riposo, a quelli in tutte le manifestazioni sportive e gare agonistiche di vario genere, senza escludere altri tipi di manifestazioni come le feste di quartiere e simili.

 

E’ seguito un accenno al tesseramento che è la maggiore forma delle entrate il quale, anche per il nuovo anno duemilasedici, è fermo sulla tariffa di trenta € annuali, raccomandando a tutti di promuoverlo con la ricerca di nuovi soci; un veloce accenno alle spese come carburante, le varie assicurazioni, la telefonia, la lavanderia, nonché il pedaggio autostradale e la riparazione dei mezzi, infine alcune raccomandazioni, riservate ai volontari, sul loro comportamento logistico operativo.

 

Vi è stato poi un cordiale saluto del sindaco L. Cimarello che, a nome di tutta la cittadinanza, ha ringraziato l’Associazione ed i volontari per il prezioso servizio che prestano a tutti i cittadini bisogni del paese, tesserati o no che siano. Grande gesto di umanità e fratellanza nel rispetto delle persone, specialmente le più bisognose. Un plauso a tutti, è doveroso aggiungere da parte nostra.

 

Alla fine del pranzo, prima è stato dato un riconoscimento al volontario P. Fois per i suoi venti anni di instancabile servizio prestato, poi è stato dato ai volontari il solito pacco natalizio, mentre, durante il pranzo, dai volontari era stato regalato alla Presidente un oggetto consistente in un gagliardetto in metallo su legno, molto bello per la sua eleganza sul quale si legge l’attaccamento che l’autore, il volontario M. Belella, ha per l’Associazione.

 

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.