Grande per il successo “Orgolio”

0

VITERBO – “E’ stata una manifestazione coinvolgente, bellissima, concreta e soprattutto efficace per mostrare a tutti la bontà del prodotto tipico, partendo dall’olio, per proseguire al vino, ai formaggi, alle composte, al cioccolato – sottolinea Tiziana Governatori dell’Hotel Salus Terme -. La dimostrazione che insieme si vince: abbiamo unito ben tre reti aziendali, che coinvolgono decine di imprese, tutti hanno dato il massimo e la risposta dei visitatori è stata all’altezza di tanto impegno. Fin d’ora sono lieta di annunciare che la terza edizione di Orgolio sarà di nuovo qui, nelle nostre sale!”.

 

Sin dall’inaugurazione, Orgolio ha dimostrato di avere le carte in regola, con i primi visitatori in giro per i vari stand e sopratuttto spettatori curiosi e coinvolti dei tanti workshop, convegni e degli show cooking, che uniscono sapere e gusto alla simpatia, uno su tutti quello con Andy Luotto, nell’entusiasmante pomeriggio di domenica. Continuo via vai dei visitatori nei tre giorni, con un picco importante proprio nella giornata festiva, occasione per conoscere e apprezzare la bontà della Tuscia, acquistando prodotti da portare a casa e magari regalare durante le prossime festività natalizie.

 

Imperdibile le due cene, la prima coreografica, dedicata alle tante donne che lavorano nel settore agricolo, con Salvo Cravero sbizzarrito nel creare piatti belli, oltre che buoni; la seconda tutta realizzata con prodotti locali, dall’olio alla pasta, dalle patate ai funghi, passando per tartufi, lumache, coniglio leprino e tante prelibatezze da applauso, per finire con un dessert ormai diventato tradizione e che unisce nocciole, cioccolato bianco mantecato all’olio extravergine d’oliva, cacao e cristalli di sale, con un risultato straordinario.

 

Si abbassa così il sipario della seconda edizione di Orgolio, voluta dalla rete aziendale Vivilatuscia e vissuta in prima persona dagli organizzatori Michele Palombi, Pietro Re, Maria Rosaria Costantini e Massimiliano Sanetti, insieme allo chef executive Salvo Cravero. Tutti insieme per un progetto unico: esaltare la qualità dell’olio e del prodotto tipico della Tuscia e trasmettere ai visitatori ogni tipo di nozione per fare scelte consapevoli e soprattutto di benessere.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.