Ischia di Castro: ritmi, danze mediterranee e grande qualità artistica nello spettacolo di Nina Montana

0

ISCHIA DI CASTRO – Un evento di grande qualità artistica e spettacolare è stato quello che il comitato dei festeggiamenti di Ischia di Castro ha offerto a cittadini e turisti la sera del primo giorno di agosto. Piazza Stendardi ha accolto, nella bellezza delle sue scenografie storiche rappresentate dal castello progettato da Antonio da Sangallo il Giovane e dagli antichi palazzi medievali, la compagnia artistica di Nina Montana, cantante e danzatrice proveniente dalla bella terra del Cilento, uno dei luoghi-simbolo delle vicende storiche e artistiche del Sud d’Italia.

 

Il suo concerto-spettacolo è stata una vera sorpresa. Un gioiello di musica, armonia, danza, energia e intrattenimento. Un autentico percorso attraverso le tradizioni musicali e coreografiche del Mediterraneo: è iniziato dalla Grecia, culla di storia e di civiltà, con l’interpretazione di brani di musica etnica ellenica, per poi risalire attraverso le nostre regioni continentali: Puglia, Calabria, Campania in un crescendo di pizzica, taranta e tammurriata, reinterpretate dalla voce di Nina e dalle note degli strumentisti in una moderna chiave pop.

 

Nel corso del suo concerto Nina Montana ha saputo dialogare con tutte le fasce di età del pubblico: ha conquistato subito la simpatia dei bambini, immediatamente coinvolti dai ritmi travolgenti dei brani presentati. Ha convinto a partecipare gli adulti, trasformando in gioia ed emozione la naturale riservatezza dei discendenti degli etruschi. Dapprima chiamandoli a un gioco di citazioni musicali, poi trasformando i battiti ritmati delle loro mani in ulteriore strumento di supporto alla sua voce. Una voce splendida, in grado di padroneggiare perfettamente tutte le gamme tonali, senza mai un cedimento ma anzi in un esaltante crescendo di energia e partecipazione. Voce profonda e intensa, che si esprime in una dizione perfetta anche nelle varie espressioni dialettali che sono alla base del suo repertorio. E per finire gli anziani, ai quali Nina Montana ha espressamente dedicato le sue canzoni, presentandosi loro dal palco, chiedendo i loro nomi, ringraziandoli per la loro presenza. Non senza qualche attimo di commozione.

 

Applausi e consensi sono stati ottenuti dai musicisti che accompagnano Nina, soprattutto per la loro capacità di produrre autentica musica dal vivo senza l’ausilio di basi elettroniche, di brani preregistrati o di altri effetti sonori. Si è trattato di musica, di musica vera. La band è composta da Denis Citera alla batteria e percussioni, Raffaele Perfetto alle tastiere, Pasquale Palladino al basso e Vincenzo De Caro alla chitarra. Bravi.

 

Nella seconda parte dello spettacolo i bambini sono diventati addirittura protagonisti, facendo l’esperienza di calcare per la prima volta un palcoscenico, ballando con Nina Montana senza mostrare la minima esitazione. Un turbine di musica, canto, danza e freschissima energia, una simpatia naturale e non costruita, una espressività genuina e una grande professionalità che alla fine dell’evento ha definitivamente coinvolto tutti i presenti nelle danze, nei caroselli, nei giochi coreografici popolari di antica tradizione mediterranea. Congratulazioni e ringraziamenti da parte del pubblico per tutti gli organizzatori del concerto, i “ragazzi del ’75” che per disponibilità e simpatia hanno eguagliato l’artista da loro invitata.

 

In Nina Montana la Tuscia ha scoperto un grande talento che speriamo di rivedere presto nel nostro territorio, per applaudire ancora una volta la grande energia di questa artista: una energia positiva, travolgente, fatta di simpatia e di impegno fisico, di una grande espressività e di solida cultura musicale. Per lei il prossimo appuntamento nel viterbese sarà quello di sabato 29 agosto a Caprarola, mentre per essere informati su date e luoghi del suo tour estivo basterà visitare la sua pagina di Facebook.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.