Sagra del Cinghiale, a Graffignano fervono i preparativi per la tredicesima edizione

0

GRAFFIGNANO – Ancora qualche giorno e a Graffignano tornerà uno degli eventi più attesi dell’estate della Tuscia. Dal 20 al 23 agosto, infatti, nel caratteristico paese al confine tra Lazio ed Umbria, si rinnoverà l’appuntamento con la Sagra del Cinghiale, giunta quest’anno alla tredicesima edizione.

 

La manifestazione è organizzata da un numeroso gruppo di cacciatori locali, la squadra S.Martino, che ha saputo, nel corso degli anni, conquistare un numero sempre crescente di visitatori grazie ad alcuni elementi irrinunciabili. In primo luogo, i maggiori consensi sono per la genuinità dei piatti serviti, cucinati secondo le antiche ricette graffignanesi sia dagli stessi cinghialari che dai loro familiari i quali, con impegno e dedizione, collaborano per la perfetta riuscita della manifestazione.

 

Nell’ambito delle quattro serate, saranno tantissime le specialità proposte da leccarsi i baffi: pappardelle al cinghiale, gnocchi al cinghiale e tartufo, cinghiale con fagioli e moltissime altre delizie, preparate ogni sera con materie prime fresche di giornata. Un cenno particolare è da riservare, poi, al sistema di ordinazione self-service in grado di garantire un servizio rapidissimo e senza attese.

 

Infine, un cenno a parte va alla location che ospita la manifestazione, un’enorme area in località S.Sebastiano che offre la comodità di oltre 1500 posti a sedere, di cui circa 500 al coperto, all’interno di un parco appositamente attrezzato e dotato di ogni comfort: dall’ampio parcheggio alla zona bambini fino al caratteristico mercatino. Le serate inoltre, saranno allietate da musica dal vivo e balli di gruppo.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.