La Cooperativa Sociale Alice di Tarquinia presenta il progetto “Facciamo un Pacco alla camorra”

0

TARQUINIA – La Cooperativa Sociale Alice di Tarquinia presenta l’iniziativa a sostegno del progetto in rete “Facciamo un Pacco alla camorra”, promosso dal consorzio Nco (Nuova Cooperazione Organizzata) e dalla Res (Rete Economia Sociale). L’iniziativa intende promuovere una filiera produttiva etica.

 

I pacchi contengono prodotti di diverse imprese, cooperative sociali, aziende che hanno denunciato racket e associazioni mafiose e molti dei prodotti sono realizzati su beni e terreni confiscati alle mafie. La presentazione del progetto, sostenuto anche da Alice attraverso l’inserimento di un prodotto della Fattoria Alice nel pacco e la diffusione del pacco stesso, si terrà lunedì 21 dicembre alle ore 12 presso la sala conferenze della Provincia di Viterbo in Via Saffi.

 

Per l’occasione sarà presentato anche il gruppo di lavoro sulla legalità “Cento passi per…” che si è costituito a Viterbo “Cento passi per…”. Interverranno Andrea Spigoni (Cooperativa Sociale Alice), Renato Incitti (Consorzio Parsifal), Simmaco Perillo (Cooperativa Sociale Al di là dei sogni), Umberto Cinalli (Gruppo “Centopassi per..”), Chiara De Carolis (Libera Viterbo). Per ulteriori informazioni: www.ncocommercio.com.

 

Il gruppo di lavoro sulla legalità della provincia di Viterbo “Cento passi per…” si è costituito a seguito di una iniziativa promossa da Cgil e Libera, la Carovana della Legalità, giunta a Viterbo nella tappa dell’11 aprile scorso e ospitata presso il Palazzo dei Priori dall’amministrazione comunale. Il gruppo di lavoro – composto da varie sigle e realtà locali come Cgil, Libera, Arci, Legambiente, Cooperativa Alice oltre a giornalisti e docenti, quindi studenti e operatori a titolo personale – si propone di approfondire il tema della legalità e aumentare il senso della responsabilità personale e collettiva contro la minaccia delle penetrazioni malavitose nel territorio della Tuscia. Le finalità del gruppo di lavoro sono quindi rivolte a promuovere la cultura della legalità e della responsabilità nei confronti di chi risiede a Viterbo e nella provincia in prima istanza, quindi in senso ampio nei confronti di tutti i cittadini e le cittadine, con particolare attenzione ai minori.

 

Compito preminente e prioritario del gruppo di lavoro è quello di dar vita a situazioni aperte alla partecipazione dei minori, ovvero degli studenti, anche e soprattutto attraverso forme concordate di impegno che rappresentino per essi occasioni di acquisizione di competenze e di reale esperienza nella partecipazione e gestione diretta di processi e iniziative pubbliche. Per ulteriori informazioni: www.facebook.com/centopassiper.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.