Palio di Selvena – Casali Silbina, successo per il pittore sorianese Paolo Berti

0

 

SORIANO NEL CIMINO – In un paese in festa, posto nel triangolo d’oro di Pitigliano, Sovana e Sorano, dove la storia affonda nelle prime civiltà italiche fino ad oggi dove risplendono i ricordi etruschi, romani e medievali, tra Giganti del nostro passato come Ildebrando da Soana – San Gregorio VII per la storia, Ghino di Tacco e i possedimenti degli Orsini, tutti individuabili dalle rocche, dalle torri, dai campanili, dalle piazze, si è celebrato il Palio di Selvena – Casali Silbina, dedicato all’Assunta.

L’opera del Pittore sorianese Paolo Berti è stata accolta con un entusiasmo collettivo senza pari. Il drappo dipinto su un antico lenzuolo di canapa acclamato e benedetto durante una solenne celebrazione liturgica , alla presenza del Sindaco di Castell’Azzara e di molte autorità locali, rappresentante Maria Assunta mentre appare sui monti che circondano Selvena , al di sopra della diruta Rocca Aldobrandeschi, è stata oggetto di una calda accoglienza e di una gioiosa riconoscenza dei selvegnati nei confronti dell’autore al quale è stata commissionata ed al centro delle manifestazioni di Ferragosto del borgo , così pulsante di iniziative e di entusiasmi per il luogo, con una partecipazione appassionata di tutti i suoi abitanti, dal giovane all’anziano, in uno sforzo collettivo di celebrazioni di tanti ricordi passati. La tela , molto grande, nella XVIII edizione, verrà conservata negli anni futuri dalla Contrada Borghetto, vincitrice del Palio degli asini che si è corso nel pomeriggio del 15 agosto.

Qualcuno non ha nascosto, congratulandosi con l’autore, di aver provato commozione ed emozione nell’osservare questa apparizione ed il volto di Maria Assunta , ispirata a Murillo, immersa ed emergente dagli sconfinati boschi di querce, tra le vallate toscane , che il 15 agosto hanno brillato del più bel sole estivo, presente durante tutta la suggestiva giornata, conclusa alla luce di centinaia di fiaccole, tra canti popolari, eno gastronomia locale, canti e balli , come è nella migliore tradizione italiana , per questi riti collettivi di commemorazioni e rievocazioni storiche.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.