Pronto soccorso Belcolle e area dell’emergenza, avviate le procedure di assunzione a tempo determinato di personale infermieristico

0

 

VITERBO – La Asl di Viterbo, per far fronte alla carenza di personale che si è venuta a verificare con l’inizio della stagione estiva, ha attivato una procedura in emergenza per l’assunzione di un numero di infermieri a tempo determinato, tale da garantire i livelli essenziali di assistenza.

Il percorso, in attesa del perfezionamento delle procedure in corso per le deroghe concesse dalla Regione Lazio, prevede la riapertura della graduatoria aziendale. Già ad oggi diversi professionisti hanno risposto al telegramma inviato, comunicando la loro disponibilità a prendere servizio presso l’ospedale di Belcolle. Domani, giovedì 7 giugno, si dovranno presentare presso gli uffici competenti per la firma del contratto. Una volta esaurito l’iter amministrativo, potranno iniziare a svolgere la loro attività nell’area dell’emergenza e, prevalentemente, presso il Pronto soccorso di Belcolle.

La linea intrapresa dalla Asl è stata condivisa dalle organizzazioni sindacali in un incontro che si è svolto ieri, martedì 5 luglio, nel quale la direzione generale ha anche comunicato la costituzione di un tavolo di monitoraggio permanente per l’area dell’emergenza, al cui interno parteciperanno tutti i componenti del collegio di direzione dell’azienda sanitaria. Il compito del tavolo, oltre a un’attenta analisi delle problematiche legate al personale che afferisce all’area, è quello di monitorare, rivisitare e ristrutturare i percorsi di pronto soccorso e di mettere in campo soluzioni efficaci per migliorare la logistica interna, in linea con gli standard di qualità nazionali, nei confronti delle quali è già stato previsto uno stanziamento adeguato di fondi da parte della Regione Lazio.

A tal proposito, negli ultimi mesi, l’azienda ha lavorato alla realizzazione di alcuni progetti di reingegnerizzazione dei processi. A partire dalla imminente attivazione di due percorsi fast track, o veloci, per ridurre i tempi di attesa per i pazienti che non richiedono prestazioni a carattere di emergenza/urgenza, mentre altri quattro partiranno nelle prossime settimane.

Il progetto complessivo di efficientamento dei percorsi e della qualità del servizio erogato è il frutto della partecipazione, in primo luogo, dei professionisti che quotidianamente operano presso il Pronto soccorso di Belcolle che la Asl di Viterbo ringrazia, anche per l’abnegazione che hanno messo in campo in questi giorni di evidente criticità gestionale.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.