“Richiedenti asilo e rifugiati. Dalla logica dell’emergenza al modello dell’accoglienza”, ampio confronto in Prefettura

0

 

VITERBO – Nella mattinata di oggi, nella Sala Coronas della Prefettura di Viterbo, il Consiglio territoriale per l’Immigrazione ha ospitato il convegno dal titolo “Richiedenti asilo e rifugiati. Dalla logica dell’emergenza al modello dell’accoglienza”, organizzato dall’Associazione ARCI Solidarietà Viterbo in occasione della Giornata mondiale del rifugiato.

 

Un ampio e articolato confronto ove il fenomeno dell’immigrazione è stato affrontato in termini di fenomeno strutturale da approcciare non unicamente con una logica emergenziale.

 

Non più, quindi, solo una problematica di prima accoglienza, ma un modello integrato di interventi focalizzati sempre e, in primo luogo, al rispetto della dignità della persona.

 

Il Prefetto di Viterbo, nel richiamare i principi costituzionali che regolano l’accoglienza, ha evidenziato le difficoltà esistenti nel coinvolgimento territoriale e ha ribadito la centralità degli enti locali per la piena realizzazione del processo di inclusione dei migranti, invitando tutti i presenti ad implementare l’impegno in tal senso.

 

Attraverso i vari interventi che si sono succeduti, unanime il concetto di immigrazione come risorsa sociale, in grado di produrre sviluppo e crescita economica, secondo il modello di accoglienza diffusa del sistema SPRAR.

 

Impiego di figure professionali adeguatamente formate, massima chiarezza e trasparenza nella gestione delle strutture adibite all’accoglienza, attivazione delle maggiori sinergie possibili per il pieno coinvolgimento di ogni partner che diventa parte integrante dell’intero processo: questi gli elementi principali da sviluppare nell’intera realtà territoriale emersi dal focus odierno.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.