“Allattamento e lavoro: mettiamoci al lavoro””

0

VITERBO – Per il sesto anno consecutivo anche la Tuscia festeggia la Settimana mondiale per l’allattamento materno (SAM). Il tema dell’edizione 2015 e l’”Allattamento e lavoro: mettiamoci al lavoro”. Tutti gli eventi si svolgeranno sabato 3 ottobre. Il primo appuntamento è alle ore 10 con un flash mob che si terrà in contemporanea a Viterbo (Piazza delle Erbe), a Montefiascone (Piazzale Roma) e a Civita Castellana (Piazza Marcantonio). “L’iniziativa – spiega Antonella Ambrosini, responsabile del progetto della Asl Viterbo di Integrazione ospedale territorio per la promozione e il sostegno dell’allattamento al seno – è nata lo scorso anno da un’idea della Casa delle mamme di Belluno.

 

È stata adottata dal Movimento allattamento materno italiano (Mami) e si è diffusa in tutto il territorio nazionale. L’obiettivo del flash mob è contribuire a creare una cultura dell’allattamento sgomberando il campo da quei pregiudizi culturali che si sono erroneamente affermati nel tempo. La partecipazione è libera, non solo per le mamme che allattano, ma anche per tutti coloro che vogliono, nella maniera più semplice che c’è, sostenere le donne e i bambini e promuovere l’allattamento al seno. Se possibile, invitiamo chi parteciperà a indossare una maglietta bianca”. I flash mob sono organizzati dalle mamme esperte dei gruppi di auto aiuto per la promozione dell’allattamento materno e dalle ostetriche territoriali e ospedaliere della Asl.

 

La giornata non finisce qui. A Viterbo, alle 11, dopo il flash mob, ci si sposta nella vicina Sala Gatti per lo spettacolo “Mamma libera tutti” ideato, scritto e interpretato da alcuni mamme e papà del gruppo di auto aiuto del consultorio familiare di Viterbo. L’idea, nata un po’ per gioco durante una riunione del gruppo, è diventata in pochi mesi un testo e una performance emozionante fra un impegno e l’altro, una gravidanza, due parti e varie poppate.

 

“Mamma libera tutti” è così, non soltanto uno spettacolo, ma anche un’esperienza forte, gratificante, liberatrice per le mamme e i papà protagonisti che non avevano mai avuto contatto con il teatro e con la recitazione, se non da spettatori, oltre che un atto concreto e coinvolgente sul tema delicato della genitorialità e del lavoro per tutti coloro che vorranno vederlo. Lo spettacolo replica alle ore 21, sempre alla Sala Gatti, in Via Macel Gattesco (zona piazza delle Erbe).

 

La partecipazione alle iniziative è libera e gratuita. La manifestazione è patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Viterbo, dalla Consulta del volontariato di Viterbo, dalle Amministrazioni comunali di Montefiascone e Civita Castellana. Come ogni anno, infine, dall’1 al 7 ottobre, ai nuovi nati presso l’ospedale Belcolle sarà assegnato uno speciale cartellino nascita dedicato alla Sam. Informazioni e aggiornamenti sulla pagina facebook “SAM Viterbo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.