Ferite complesse in chirurgia, a Viterbo il congresso regionale Acoi

0

VITERBO – Domani, venerdì 4 dicembre, presso la sala regia di Palazzo dei priori a Viterbo si svolgerà il congresso regionale 2015 dell’Acoi, l’Associazione chirurghi ospedalieri italiani. Quest’anno l’evento, patrocinato dalla Asl di Viterbo, approfondirà il tema delle “Ferite complesse in chirurgia”.

 

“L’argomento – spiega il responsabile scientifico del convegno e direttore dell’unità operativa Chirurgia generale oncologica di Belcolle, Raffaele Macarone Palmieri – è stato voluto dal presidente Acoi, Diego Piazza, e, dopo qualche perplessità iniziale, è risultato gradito ai più anche perché permette di confrontarci con argomenti considerati congressualmente non top-selling e quindi poco trattati, ma con i quali invece la clinica ci fa quotidianamente fare i conti”.

 

Durante la mattinata, nell’ambito della sessione specificatamente dedicata alle ferite complesse, verrà tra l’altro affrontato il problema del costo sociale delle stesse e verranno presi in considerazione i materiali di sutura di più recente produzione, le medicazioni avanzate e il ruolo non più ancillare ma centrale dei colleghi infermieri.

 

“Ho voluto, poi, riproporre – prosegue Macarone Palmieri – la relazione di Marina Davoli del dipartimento di Epidimiologia della Regione sul programma regionale di valutazione Esiti del Lazio 2015 e organizzare una robusta tavola rotonda incentrata sul contenzioso medico-legale, alla quale parteciperanno figure istituzionali importanti. Emergerà, a mio parere, la necessità e la richiesta di una rapida revisione della regolamentazione della responsabilità sanitaria. Sentire le ragioni di tutti sarà estremamente interessante”.

 

Nel pomeriggio, infine, verranno affrontate le implicazioni diagnostico-terapeutiche e assistenziali della sindrome compartimentale addominale e dell’addome aperto.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.