Scavo nell’abitato etrusco di Rofalco, un convegno a Bolsena

0

 

BOLSENA – Il progetto di ricerca Rofalco – Etruschi nel Lamone, in occasione della ricorrenza dei vent’anni della sua attività di studio e valorizzazione all’interno dell’abitato etrusco di Rofalco (Farnese), organizza per il il 21 e 22 ottobre prossimi, presso il Teatro S. Francesco di Bolsena, un Incontro di Studi dedicato al cruciale momento di transizione (IV-III secolo a.C.), segnato princi- palmente dalla progressiva espansione di Roma, in cui si svolge la breve vita dell’insediamento fortificato.

Lo scavo nell’abitato di Rofalco è iniziato nel 1996 su iniziativa del Gruppo Archeologico Romano, con il supporto e la costante supervisione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale e con la collaborazione dell’Ente Riserva Naturale Regionale Selva del Lamone, del Comune di Farnese e del Museo Civico “F. Rittatore Vonwiller”. Negli anni, l’attività è stata portata avanti grazie al contributo ed alla passione di moltissimi archeologi e volontari, sia italiani che stranieri.

Questa occasione, dunque, vuole essere un momento di scambio delle conoscenze e di riflessione sugli aspetti problematici del territorio e del momento storico interessato, visti attraverso tre ambiti tematici di particolare importanza: il ruolo dei santuari, gli insediamenti fortificati e la difesa del territorio, il rapporto fra capoluoghi, centri subalterni e confini. Una sezione espressamente dedicata a Vulci ed al suo territorio, insieme ad una sessione poster, offriranno un inquadramento topografico ed un utile aggiornamento sui più recenti risultati della ricerca archeologica.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.