Soriano, siglato l’accordo per il progetto “Casa della Salute”

0

SORIANO NEL CIMINO – è stato siglato l’accordo tra il Sindaco Fabio Menicacci e la dottoressa Daniela Donetti ed è
stata fatta la relativa determina dirigenziale.

 

La creazione di un punto di accoglienza e orientamento ai servizi per tutti i cittadini, nonché di un ambito nel quale erogare assistenza sanitaria è lo spirito che ha mosso per la creazione della Casa della Salute di Soriano nel Cimino che sorgerà presso l’attuale centro polispecialistico ambulatoriale sito in Via Innocenzo VIII n 73 e si pone l’obiettivo di essere un punto di riferimento certo per i cittadini di tutto il comprensorio ed i Comuni dei Monti Cimini / Lago di Vico.

 

Alla Casa della Salute, strutturata come un sistema integrato di servizi che si prende cura delle persone fin dal momento dell’accesso, potranno rivolgersi tutti i cittadini per trovare una risposta ai loro problemi di salute.

 

La realizzazione della Casa della Salute a Soriano nel Cimino, risponde alla necessità di fornire una risposta ai bisogni di salute di un territorio che da punto di vista demografico e della dispersione territoriale necessita di risposte ai bisogni salute con servizi sanitari che non comportano una difficoltà o una limitazione di accesso per i cittadini, proprie della situazione attuale, che comporta attualmente una “fuga” in termini di mobilità passiva, verso altre strutture sanitarie regionali o/e extra regionali.

 

La Casa della Salute sarà ” snodo ” importante delle Reti: Cardiologica, Materno Infantile, Consultoriale , Radiologica e Riabilitazione e dovrà:

 

• Garantire la continuità assistenziale e terapeutica per 24 ore e sette giorni su sette;
• assicurare un punto unico di accesso dei cittadini alla rete dei servizi e la presa in carico della domanda;
• operare per programmi condivisi di integrazione sociale e sanitaria;

• ricomporre le separazioni storiche esistenti tra le professioni sanitarie, realizzare concretamente l’attività interdisciplinare tra medici, specialisti, infermieri, ostetriche e terapisti e di integrare operativamente le prestazioni sanitarie con quelle sociali;
• organizzare e coordinare le risposte da dare al cittadino nelle sedi più idonee, privilegiando il domicilio e il contesto sociale delle persone;

• sviluppare programmi di prevenzione per tutto l’arco della vita, basati su conoscenze
epidemiologiche e sulla partecipazione informata dei cittadini;
• sviluppare, tramite il distretto, rapporti di collaborazione con l’ospedale di riferimento
sia per l’interdipendenza tra cure primarie, cure specialistiche e diagnostica
strumentale che per la definizioni di protocolli per accessi e dimissioni programmate;
• favorire il controllo collegiale delle attività, e la valutazione degli outcomes, interno ed
esterno ai servizi;
• curare la comunicazione sanitaria a livello della relazione terapeutica
medico/operatore/paziente, a livello della relazione tra le strutture e nei confronti della
cittadinanza e della pubblica opinione;
• offrire occasioni di formazione permanente degli operatori, con particolare riguardo al
lavoro di gruppo.

 

Piu in specifico la progettazione prevede che la Casa della Salute sia fisicamente accessibile (nessuna barriera architettonica) ed organizzata in maniera da garantire la massima disponibilità dei servizi ed attività, ad iniziare dall’informazione e dalla prenotazione di prestazione.

 

E’ prevista una concentrazione ed integrazione dei servizi e relativi percorsi per l’accesso ad essi, privilegiando la semplificazione burocratica, in particolare verso le prestazioni sanitarie sociali e per quanto concerne le segnalazioni di disagi e disservizi; tali aspetti di limite dovranno essere gestiti in maniera progressiva sino ad ottenere una naturale neutralizzazione delle criticità.

 

Nella Casa della Salute di Soriano nel Cimino, è prevista anche la presenza di Servizi di Sanità Pubblica, con spazi ambulatoriali per visite mediche e vaccinazioni. AI I piano sono previsti ambienti per la Rete Materno Infantile, Neuropsichiatria infantile, Consultorio ,Spazio Infanzia e Servizi Sociali collegati in rete con la Rete Consultoriale Aziendale e il Percorso Antiviolenza: “non aver paura” . All’interno di tali ambienti sono attività ambulatoriali di
ostetricia e ginecologia, un ambulatorio ostetrico, uno spazio per il Servizio Sociale ed uno spazio
ambulatoriale per l’attività di Neuropsichiatria Infantile e PLS.

 

Inoltre in tali ambienti sono previste attività elettive per l’educazione alla vita degli adolescenti,
preparazione della donna al parto, pratiche abortive, prevenzione dei rischi nel campo della maternità
ed infanzia e per la salute delle donne.

 

Riguardo alle attività specialistiche elettive all’interno della Casa della Salute di Soriano nel Cimino al
2 piano, si prevedono ambulatori dedicati alle seguenti specialità:

 

CARDIOLOGIA ,GINECOLOGIA e OSTETRICIA ,UROLOGIA, ORTOPEDIA, DIABETOLOGIA ED ENDOCRINOLOGIA, DIAGNOSTICA STRUMENTALE DI BASE, ORL, CHIRURGIA SENOLOGICA, PSICHIATRIA E NEUROLOGIA

 

In relazione alle linee guida regionali ed al bacino di utenza di riferimento e al contesto la Casa della
Salute di Soriano nel Cimino, avrà un “taglio dimensionale” che implica la presenza di: AREA ASSISTENZA PRIMARIA: Area Assistenza Primaria garantita da MMG (UCP-S) e PLS ,Continuità Assistenziale, Ambulatorio Infermieristico, Punto prelievi, Poliambulatorio Specialistico, Attività di diagnostica strumentale , Attività fisica adattata ,Assistenza Farmaceutica ,Ambulatorio DSMI ,Centro Demenze, ADI ,Assistenza protesica, Rete Materno Infantile, Consultorio e spazio infanzia

 

AREA PUBBLICA :Area dell’accoglienza Sportello CUP, PUA, Area della sorveglianza temporanea ,Area del volontariato e della mutualità

 

AREA GESTIONALE E FUNZIONALE: Uffici Amministrativi ,Zona spogliatoi

 

SERVIZI PREVENZIONE: Vaccinazione ,Screening

 

Il progetto è partito e grazie alla Regione Lazio ma soprattutto alla ASL di Viterbo sta procedendo speditamente.
L’Amministrazione rimane a disposizione per ogni evenienza e pronta a far collaborare anche le reti di volontariato presenti nel territorio”.

 

Fabio Menicacci
Sindaco di Soriano nel Cimino

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.