“SottoPRESSione”, venerdì lo spettacolo teatrale Generazioni

0

 

CANINO – Venerdì 16 settembre alle 21.30 in piazza Vittorio Emanuele all’interno della manifestazione “SottoPRESSione” Alessandra Cappuccini, sotto la magistrale regia di Mario Umberto Carosi e la direzione artistica di Gianni Abbate, sarà la protagonista di “Generazioni”: un commovente spettacolo teatrale che mette a confronto tre donne vissute in epoche diverse e successive l’una all’altra, unite da un legame di sangue.

Una pièce che ruota intorno alla figura femminile inserita in contesti sociali molto diversi tra loro, la nonna vissuta durante la seconda guerra mondiale, la madre durante i moti degli anni ’70 e la figlia che vive i tempi moderni. Tre società culturalmente e strutturalmente molto diverse, con problemi e regole morali differenti, alle quali le tre rappresentanti del gentil sesso si ribelleranno con coraggio per affermare la propria individualità. Uno splendido esempio di teatro popolare in cui i dialoghi accompagnati dalla musica e dal canto rievocano l’antico teatro di strada. Scritto ed interamente interpretato da un’unica protagonista, la Cappuccini appunto, da un anno riscuote notevole successo in seguito alla partecipazione nel novembre 2015 al Festival di Corti alla fine del quale l’attrice ha ricevuto un premio.

Nel 2016 la partecipazione al “Do It Festival” di Roma e al “Teatra” di Ostia bissando il premio come migliore attrice e vincendo il premio per la migliore regia. “Il testo è diviso in tre parti ed ognuna di loro ha avuto una gestazione diversa- ha dichiarato Alessandra Cappuccini- Insieme a Mario, il regista, abbiamo pensato che fosse interessante mettere a confronto tre generazioni, in seguito è nata l’idea di mettere in scena un personaggio che mi assomigliasse, cioè un’attrice”- ha poi concluso la protagonista. Un’iniziativa promossa dalla Regione Lazio in collaborazione con i comuni di Canino e di Cellere.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.