Spettacolo Unicef, l’analisi di un successo

0

 

VITERBO – “Dopo la pubblicazione dell’articolo riguardante lo spettacolo in favore dell’Unicef del 27 maggio al Palamalè, l’analisi del successo di tali spettacoli continua con la descrizione della serata del 28 maggio.

Con gratitudine e con piacere si vuole dare risalto agli insegnanti e rendere noto il loro lavoro descrivendo ciò che gli spettatori hanno visto ed applaudito la sera al palamalè.

L’insegnante di Religione ma anche atleta Paola Micarelli della Scuola “Canevari” (Scuola dell’infanzia della primaria e della media di San Martino) aiutata dalle docenti delle varie classi si è cimentata in una bellissima coreografia con circa 200 alunni sul campo, divisi in gruppi per età, ma tutti insieme ballavano latin dance, walzer ecc. su musiche del passato e brani più recenti per circa 20 minuti. I ragazzi dai più piccoli ai più grandi ballavano motivati e sicuri divertendosi e tutto il palazzetto spettatori e ragazzi sugli spalti ballavano ed applaudivano. La coreografia, la scelta delle musiche, i costumi e la preparazione accurata per far ballare tutti i bambini “nessuno escluso” hanno dimostrato le grandi capacità di coinvolgimento e motivazione dell’insegnante Paola Micarelli che porta i suoi ragazzi agli spettacoli ormai da 13 anni con numeri sempre più belli che restano nella nostra memoria. Gli applausi non finivano più, poi la dirigente della scuola “Canevari” Prof.ssa Paola Bugiotti ha parlato dell’importanza di questa manifestazione e del progetto dell’Unicef del quale condivide tutti i valori della solidarietà.

Abbiamo poi assistito alle danze caraibiche della scuola di ballo Salsa Smile Evolution presso la palestra Egò. I bravi insegnanti sono Emanuela Tondi e Paolo Bentivoglio. Il logo della Scuola è lo smile universale simbolo di felicità e benessere che caratterizza lo spirito e la forza vitale della danza, cioè danzare insieme sorridendo; i maestri e gli alunni ci riescono e ci coinvolgono con le loro acrobazie.

Poi è la volta di A.S. Le Aquile di Sonia Laureti atleta e ginnasta di acrobazie a livello regionale, che si esibiva nei primi anni dei nostri spettacoli. Ora insegna artistica ed acrobatica con grande passione. Ci dice che la ginnastica artistica ed attrezzistica è una disciplina dura e selettiva e non per tutti. Spesso ha visto i suoi alunni delusi e tristi quindi essi nella sua scuola si allenano serenamente senza la necessità di fare gare.

L’insegnante Rosella Fanelli con la sua scuola Kathak Italia fondata da lei ha portato dall’India questa forma artistica molto antica, è stata definita un’anima indiana in un corpo italiano. Kathak vuole dire storia quindi arte di narrare storia e ti porta nel mondo della sacralità e della mitologia. Tale danza ti allena a stare sulla scena ma anche a stare nel mondo.

Dell’insegnante Pancianeschi Giada di Fabrica di Roma con la sua palestra “Arte Dance” abbiamo già parlato come pure della scuola “Due Mondi” di Vetralla dell’insegnante Pacetti con i suoi ballerini di liscio di fama nazionale.

L’insegnante Rachele Rojas, Palestra Energy, ha fatto ballare tanti bambini con la zumba e la danza fitness.

Questi ritmi ci facevano ballare tutti.

L’insegnante Irene Rossi della palestra “To Be Fitness di Mattioli” ha fatto esibire su sua coreografia un gruppo di partecipanti junior di Hip Hop max style e un gruppo di ragazze chiamato “Special” tutte molto brave.

Ma che dire di una danza orientale detta Danza del Ventre magistralmente interpretata dalla Maestra Sabrina Piscopo con un gruppo della sua scuola “Sherazade”. La danza del ventre ha origini antichissime e ci ha trasportato con l’immaginazione nel mondo antico. Hanno interpretato 3 brani di musica orientale, il primo Sabrina e le sue allieve con una coreografia con le ali di Iside, la seconda esibizione stile Sharki interpretato dalle bambine del corso Baby Bellydance, la terza esibizione con Sabrina e le sue alunne in una coreografia stile Modern Sharki. I costumi e le musiche, le loro mosse sinuose ci hanno molto coinvolto e ci hanno fatto rivivere le magiche atmosfere orientali di un tempo.

Sono state due serate impegnative ma molto ricche di esperienze e di emozioni.

Le serate come sempre sono state presentate in modo spigliato e sicuro dal bravo Adriano Aquilani.

Ringraziamo ancora gli sponsor che sono: CIA Diffusione Abbigliamento per tutte le età, GEDAP leader per il caffè Lavazza e le bevande, Ranocchiari Assicurazione s.a.s., Lanzi Tende, Cycleband Abbigliamento Bambini, Eureka Kids Giochi intelligenti. Sentiti ringraziamenti alle volontarie dell’Unicef che hanno collaborato per la vendita dei biglietti e per l’organizzazione in genere e sono: Prof.ssa Rita Prosperoni, Prof.ssa Anna Romano, Prof.ssa Luisa Santucci, Prof.ssa Rosaria Arena, Sig.ra Rita Da Santis, Sig.ra Bruna Mazzi, Avv. Silvia Chiodi e Sig.ra Plivia Scriboni”.

Prof.ssa Antonia Carlini

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.