Stefano Piccioni nuovo presidente del Rotary Club Flaminia Romana di Civita Castellana

0

CIVITA CASTELLANA Stefano Piccioni (foto) è il nuovo presidente del Rotary Club Flaminia Romana di Civita Castellana.

 

Laureato in Economia ed operante nel commercio di apparecchiature diagnostiche per la radiologia medica, Stefano succede in carica a Jennifer Mitchell, e guiderà il club della cittadina falisca per l’annata 2015/2016.

 

Numerosi, e di particolare rilevanza, sono i progetti che il Club civitonico intende realizzare sul territorio, in parte nuovi, in parte condotti in un’ottica di continuità rispetto a quelli avviati negli anni precedenti. A cominciare dagli “Orti Urbani”, il progetto pioniere della provincia di Viterbo, diventato oggi una splendida realtà tanto che altri Club del distretto hanno deciso di replicarlo nei propri Comuni.

 

Con il progetto “Campagna Zero Sprechi”, in Interclub con Viterbo Ciminia, il club si impegnerà nell’abbattimento degli sprechi delle derrate alimentari, ovvero di quei prodotti che, diversamente, potrebbero essere ancora utilizzati, ma che per problematiche nel packaging o per vicina sopravvenuta data di scadenza, vengono invece gettati.

 

Anche le scuole del territorio riceveranno particolare attenzione con il “Progetto Legalità”, divenuto una costante di Club, tanto da far valere numerosi riconoscimenti negli anni, e che sarà in parte complementare al progetto promosso lo scorso anno “A scuola con il Rotary”.

 

Altra novità riguarderà l’adozione di uno spazio verde per la cura e il branding Rotary, e un grande, attesissimo, evento che porterà le bellezze mozzafiato del Club Passione Rossa Ferrari tra le strade e nelle piazze della cittadina falisca.

 

Per questa occasione verranno raccolti fondi in favore del progetto “Io Amo il mio Ospedale” per l’abbattimento della tensione ospedaliera in pazienti pediatrici e non solo. Sempre con Passione Rossa verranno svolte attività presso il penitenziario di Rebibbia, per portare materiale di conforto ai bambini che per motivi contingenti alla detenzione delle madri, sono costretti a vivere in posti non propriamente a loro idonei.

 

Anche il progetto “Sostegno Polio Plus”, dedito alla campagna di vaccinazione antipolio nel mondo, sarà una costante di questa annata, e un appuntamento dedicato all’universo femminile riguarderà, infine, una giornata di sensibilizzazione sulla salute della donna, nello specifico, di prevenzione senologica.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.