“Villa Margherita, quest’oggi solo due operatori per 40 pazienti”

1

 

MONTEFIASCONE – “Villa Margherita, così non si può andare avanti: la proprietà torni a più miti consigli per il bene dei dipendenti e dei pazienti”. Antonella Ambrosini, segretario della Fp-Cgil, interviene sulla casa di cura del gruppo Idi a Montefiascone.

 

“Da diversi mesi – racconta – va avanti un braccio di ferro perché nella clinica mentre la rsa, residenza sanitaria assistenziale, ha posti letto vuoti, la struttura riabilitativa è al completo. Ma il personale non è equamente distribuito: nella prima, visto che i dipendenti sono troppi per i pazienti, vengono mandati in ferie, mentre nella seconda hanno carichi di lavoro disumani. Questa mattina c’erano solo due Oss, operatori sociosanitari, a garantire assistenza a 40 persone”.

 

Eppure, nei diversi incontri sinora avuti con la proprietà la Cgil aveva più volte prospettato la soluzione: “Chiediamo di spostare parte del personale dalla rsa alla struttura riabilitativa così che i lavoratori non siano più mandati in ferie forzate e gli utenti ricevano un servizio adeguato. Sono mesi che la situazione va peggiorando ma ormai siamo a un punto di non ritorno: chiediamo con forza – conclude Ambrosini – che la proprietà ci ascolti”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.