Defensor, contro Salerno vittoria sul filo di lana

0

VITERBO – Un finale vietato ai deboli di cuore consegna alla Defensor i due punti nella delicata sfida casalinga contro Salerno e permette alle gialloblù di installarsi ancora di più nella parte centrale della classifica.

 

La più veloce a scattare dai blocchi di partenza è la Defensor che vola sul 6-0 con Spirito e Cutrupi, Salerno sembra in difficoltà ma trova nella difesa a zona l’arma letale per interrompere il tentativo di fuga gialloblù. Nella metà campo offensiva delle campane è invece Costa a suonare la carica facendo molto male in area alla difesa viterbese; la lunga della Carpedil, coadiuvata dall’ottima Russo, propizia l’aggancio sul 9-9 e poi l’allungo delle ospiti che, approfittando delle evidenti difficoltà viterbesi in attacco, chiudono in vantaggio di sei punti il primo periodo (9-15).

 

La pausa serve alle ragazze di coach Scaramuccia per riordinare le idee e gli effetti si vedono nel secondo periodo, quando Orchi e la tripla di Yordanova cancellano il +6 campano avvicinando la Defensor fino al -2 (13-15). La partita subisce continue interruzioni per i fischi arbitrali e questo non aiuta le due squadre a trovare ritmo in attacco, dove sono più frequenti i viaggi in lunetta che i tiri dal campo. La seconda tripla nel periodo di Yordanova vale l’aggancio sul 21-21, ancora un canestro dell’ala bulgara e il contropiede sull’asse Ciavarella-Spirito riportano in vantaggio dopo tanti minuti la Defensor (25-23) che non si ferma più e trova da Lorenza Spirito il gioco da tre punti che permette di rientrare negli spogliatoi sul +7 (32-25).

 

Una tripla di Filoni apre il terzo periodo per il 35-25 interno ma la risposta di Salerno non si fa attendere e Russo, prima dai 6,75 e poi su rimbalzo offensivo, avvicina le ospiti sul 35-33. Due azioni dopo il pareggio è cosa fatta con Costabile che approfitta dell’ennesimo rimbalzo d’attacco e quando Assentato trova la via del canestro il sorpasso è cosa fatta (35-37) con le ospiti protagoniste di un break di 12-0. Viterbo non segna mai, perdendo palloni e subendo anche a rimbalzo la maggiore aggressività campana; Dentamaro invece non sbaglia e sigla il 35-42 con il parziale delle ospiti diventato 17-0 e interrotto solo da un libero di Ciavarella. Ancora Dentamaro, stavolta con una tripla, e Russo, con un gioco da tre punti, ribaltano completamente le sorti del match dando alla Carpedil il +10 (38-48). Spirito chiude un terzo quarto da incubo per la Defensor con il canestro che ridà speranze alle gialloblù, anche se il parziale di 8-23 la dice lunga sull’andamento di questi dieci minuti.

 

La musica non cambia nel quarto periodo, Viterbo è in grossa difficoltà a non trova punti di riferimenti cui affidarsi, la Carpedil invece difende bene e attacca ancora meglio, ma soprattutto è più reattiva e determinata a rimbalzo, da dove nascono seconde opportunità che spesso si trasformano in canestri. A cinque minuti dalla fine le ospiti sono addirittura a +11 (44-55) e sembrano in totale controllo del match; coach Scaramuccia chiama timeout e in campo rientra una Defensor totalmente trasformata nell’atteggiamento che difende più intensamente e trova con Ciavarella e Yordanova i punti del -4 (51-55). Ora è Salerno a mostrare qualche difficoltà, arrivano anche palloni persi per infrazioni di 24” e la tripla di Flauret a meno di due minuti dalla fine porta le padrone di casa sul -1 (54-55). Si entra nell’ultimo minuto in perfetta parità dopo il libero di Yordanova, Salerno perde ancora palla per 24” e la Defensor ne ha 26” per l’ultima azione: Yordanova subisce fallo antisportivo da Costabile, fa 1/2 dalla lunetta e viene mandata nuovamente in lunetta pochi secondi dopo. Fa nuovamente 1/2, Salerno può addirittura vincere sulla sirena ma la tripla di Costabile finisce fuori e le viterbesi possono brindare ad una vittoria tanto preziosa quanto sofferta.

 

57 Defensor: Orchi 1 (0/3), Filoni 3 (0/1,1/5), Yordanova 16 (1/6,3/9), Riccobono (0/2,0/2), Ciavarella 19 (6/11,1/2), Romagnoli (0/2,0/1), Puggioni ne, Flauret 3 (0/1,1/3), Porcu ne, Cutrupi 2 (1/2), Ndiaye ne, Spirito 13 (5/11,0/3). All. Scaramuccia

 

55 Carpedil: Assentato 6 (3/4), Di Donato, Costabile 2 (1/1,0/1), Dentamaro 8 (3/6,0/2), Pastena (0/1 da tre), Diouf (0/1 da tre), Fabbricini, Costa 14 (3/14,0/1), Russo 19 (6/9,2/8), De Mitri 6 (1/1,0/5). All. Braida

 

Arbitri: Cristina Mignogna e Sara Canali

 

Note: Tiri liberi Defensor 13/28, Carpedil 15/27. Rimbalzi Defensor 39 (Yordanova e Ciavarella 8), Carpedil 52 (Costa 16). Parziali 10’ (9-15), 20’ (32-25), 30’(40-48). Uscite per 5 falli Cutrupi (Defensor), Assentato (Carpedil), De Mitri (Carpedil)

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.