La Stella Azzurra Terra di Tuscia si impone sulla Luiss

0

VITERBO – Ancora una vittoria casalinga, la terza su altrettante gare, per la Stella Azzurra Terra di Tuscia. Questa volta ad uscire sconfitta dal PalaMale’ è la Luiss Roma, rivale di sempre, che cede nell’ultimo quarto ad una avversaria sempre più convincente che si impone con merito (67 – 54) a conclusione di un match combattuto e avvincente. La Stella Azzurra riesce a rompere l’equilibrio di un bel match solo nell’ultimo quarto quando con una difesa veramente efficace obbliga gli universitari a scelte difficili e scarsamente produttive.

 

Proprio sulla marcatura aggressiva e su un continuo pressing a tutto campo, la Fanciullo’s band costruisce il successo (il quarto stagionale) che consente di installarsi nei quartieri alti della graduatoria.

 

Nel primo quarto la Terra di Tuscia parte subito forte con Marsili che martella senza pietà dalla corta distanza; gli universitari però replicano con efficacia ed alla sirena si ritrovano sotto soltanto di un possesso pieno (19-16). Nella seconda parte invece i padroni di casa hanno un passaggio a vuoto con uno zero a referto negli ultimi 4 minuti, che li fa passare dal 30 – 25 al 30 – 31, con un mini parziale di 6-0 a favore degli ospiti che, pur sbagliando molto, sfruttano al meglio i tiri dalla lunetta.

 

Fanciullo chiede ai suoi la stessa solita aggressività che arriva nel secondo tempo: Giancarli e Mathlouthi firmano l’immediato sorpasso, ma la Luiss cerca di reagire subito e con una bomba di Rambaldi concretizza il massimo vantaggio a metà frazione (37 – 41). Ma da questo momento la Stella si rialza e comincia il proprio monologo: 6 punti di Marcante (3 liberi e una bomba allo scadere) e 4 di Mathlouthi consentono di andare al mini riposo sul +3 (46-43). Sempre l’ala e la guardia biancoblu ad inizio di ultimo quarto a scavare un piccolo solco che l’ex Chiatti prova a ricucire con 3 liberi (50-48). L’inerzia della gara è ora nelle mani dei padroni di casa che cominciano a macinare gioco e realizzare punti, con Peroni che ritrova la mano caldissima che non lo aveva premiato fino a quel momento, insaccando due triple chirurgiche in rapida sequenza che piegano definitivamente le gambe ai romani. La Luiss alla fine chiude con appena 54 punti a referto, dei quali 23 nella seconda parte (12 e 11 rispettivamente), che dimostrano quanto sia difficile realizzare contro la difesa viterbese.

 

Ancora una volta è Marcante il trascinatore della Terra di Tuscia, supportato egregiamente dalla regia equilibrata di Giancarli (15 punti ciascuno) e dal solito super Marsili sotto le plance a recuperare altri 15 rimbalzi. Ma tutti, come sempre, danno un più che cospicuo contributo per agguantare una vittoria meritata che dopo sei giornate colloca in classifica i biancostellati insieme alle squadre più titolate del girone.

 

67 Terra di Tuscia: Peroni 8, Cianci, Mathlouthi 12, Marsili 10, Giancarli 15, Ndiaye 2, Meroi ne, Rovere 5, Casanova, Marcante 15. Coach: Fanciullo.

 

54 Luiss: Faragalli 2, Chiatti 8, Scuderi, Ramenghi 10, Faccenda, Marcon 9, Rambaldi 11, Beretta 7, Bristot, Gorrieri 7. Coach: Paccariè.

 

Arbitri: Soavi e Bertuccioli

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.