L’Amatori Rugby Civita Castellana affonda L’Aquila

0

CIVITA CASTELLANA – Buona la prima, l’Amatori Rugby Civita Castellana affonda in casa la corazzata abruzzese e centra i play-off. La squadra civitonica supera a L’Aquila con ampio margine per 41 a 15 la Polisportiva Rugby; dopo la sconfitta in casa col Rieti necessitava una grande prova di carattere dei ragazzi che puntualmente è arrivata.

 

La partita, come si prevedeva, nonostante il risultato è stata molto dura, gli abruzzesi hanno provato a metterla sul piano fisico inanellando molti cartellini gialli, ma la superiorità dimostrata dalla compagine civitonica ha fatto la differenza.

 

Nel primo tempo fino al 25° c’è stato un sostanziale equilibrio, sette a cinque con meta civitonica di Nobili trasformata, successivamente una punizione Carvetti che centra i pali e meta di Nizzoli, si va negli spogliatoi con il punteggio di quindici a cinque per l’Amatori Civita.

 

Nella ripresa la meta a freddo di Verginelli trasformata da Carvetti manda in tilt gli abruzzesi che iniziano a fare falli a ripetizione, inizia quindi un vero show personale di Carvetti che centra ben cinque calci piazzati da tutte le parti del campo, compreso il centrocampo.

 

Nel finire la meta degli abruzzesi e di Brunelli con la trasformazione del solito Carvetti, il quale porta in dote alla squadra ben sette calci piazzati e i cinque punti nella classifica generale, un vero cecchino e uomo partita portato in trionfo dalla squadra.

 

L’allenatore Giuseppe Lanzi sveste i panni del duro ed elogia senza se e senza ma tutti i reparti della squadra, ”oggi ho visto la più bella partita giocata finora dai miei ragazzi, la mischia potente e senza nessuna sbavatura, i trequarti semplicemente perfetti, per non parlare poi della freddezza e precisione di Roberto Carvetti, ormai siamo la squadra da battere”.

 

Ora che si sono raggiunti matematicamente i play-off, che non capitava da molti anni, si può fare una riflessione sul come sia potuto accadere, la società ritiene importante congratularsi con i dirigenti della prima squadra, con il suo staff e con tutti i giocatori che hanno dato il massimo anche oltre le aspettative, ma certamente per onestà intellettuale il merito indiscusso di questo traguardo inaspettato va a Giuseppe Lanzi, un civitonico di ritorno dagli innumerevoli successi nazionali che con grande professionalità ed umiltà ha fortemente voluto ricreare a Civita Castellana un entusiasmo sopito ed una squadra vincente che ci auguriamo dia soddisfazione a tutti noi e a lui il successo che merita. Grazie Beppe

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.