L’arbitro Damato in visita alla sezione Aia di Viterbo

0

VITERBO – La sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri, si prepara ad ospitare l’arbitro internazionale Antonio Damato (foto), della sezione di Barletta. L’importante riunione si svolgerà lunedì 11 gennaio 2016, alle ore 19.30, presso il Balletti Park Hotel di San Martino al Cimino.

 

Antonio Damato, di professione avvocato, classe 1972, ha ricevuto nel luglio scorso il premio “Giovanni Mauro”, come miglior arbitro della Serie A per la stagione agonistica 2014/15.

 

“Siamo felicissimi di poter ospitare il collega Damato – ha dichiarato Luigi Gasbarri, presidente della sezione di Viterbo dell’Aia – è un arbitro di altissimo livello e di notevole preparazione. La sua presenza servirà da stimolo ed esempio per i colleghi più giovani.” Alla riunione presenzieranno il componente del comitato nazionale dell’Aia Umberto Carbonari e il presidente del comitato regionale arbitri del Lazio Luca Palanca.

 

Arbitro dal 1989, Damato ha esordito in serie A il 10 dicembre 2006 nella gara fra Catania ed Udinese, dopo aver diretto due finali play-off della C1, Genoa-Monza e Grosseto-Frosinone, ed una di C2 nel 2005. Dal gennaio 2010 Damato è diventato arbitro internazionale e nell’estate 2013 ha rappresentato i fischietti italiani nelle Universiadi, dirigendo la finale per la medaglia d’oro fra Francia e Gran Bretagna.

 

Nella stagione 2014-2015 ha aggiunto al suo curriculum sportivo direzioni in gare di prestigio come Lazio-Juventus, Milan-Napoli, Juventus-Milan, Fiorentina-Roma e Lazio-Napoli in Coppa Italia, senza dimenticare Barcellona – Bayern Monaco, semifinale di Champions League nella quale Antonio Damato è stato presente in veste di addizionale.

 

In Serie A Damato ha diretto 144 gare, estraendo 652 gialli, di cui 29 doppie ammonizioni e 15 rossi ed assegnando 53 rigori. Nella passata stagione ha diretto 16 gare nella massima serie, 3 di Coppa Italia, ed il preliminare di Champions fra Levadia Tallinn e Sparta Praga.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.