Pallavolo, Tuscania in semifinale di Del Monte® Coppa Italia

0

TUSCANIA – In una cornice di pubblico fantastica per colori e calore profuso, la Maury’s Italiana Assicurazioni ha festeggiato con una convincente e superba prova, l’esordio nella Del Monte® Coppa Italia.

 

I presupposti non erano dei migliori, il brutto scivolone casalingo con Mondovi aleggiava ancora nell’aria, ma gli uomini di Tofoli hanno dimostrato che quanto successo domenica scorsa si è trattato di un tragico ed isolato black out. Monopoli &C hanno dimostrato: carattere, forza, unità d’intenti ed hanno gettato in campo quel cuore necessario per vincere certe partite; lo avevamo scritto che la Coppa è una gara speciale, diversa da una gara di campionato, sai che devi giocare per dentro o fuori e Tuscania l’ha interpretata meglio degli avversari, nonostante la sfortuna di perdere subito capitan Ottaviani, bloccato da un guaio muscolare. Di fronte un avversario tosto e determinato nonostante avesse Moretti fermo ai box, ma Graziosi aveva già sopperito alla mancanza del martello fermano nei due ultimi turni di campionato con buoni risultati; purtroppo per lui ieri sera si è trovato di fronte una squadra decisa a tutto e concentrata nel raggiungimento dell’obiettivo con uno Shavrak devastante (27punti con il 61% in attacco), Mrdak, l’opposto serbo ha firmato il match con 21 punti facendo male anche dai nove metri (3ace), il giovane Mazzon gettato nella mischia quasi subito a rilevare l’infortunato Ottaviani, ha fornito un ottima prova in ricezione; al centro Esposito ancora una volta si è dimostrato imprendibile (7 su 7) e il veterano Calonico con i suoi block ( ben 5 ) ha frantumato le velleità di attacco dei marchigiani non tralasciando gli inviti fornitigli dei primi tempi, in totale per lui 12 punti con il 75%. Il libero Bonami l’ex dell’incontro ha fornito ancora una prova eccellente mettendo in risalto le sue doti atletiche e di reattività, Vitangeli utilizzato per alzare il muro ha validamente contribuito al successo e poi quel giovanotto dalle quaranta primavere che risponde al nome di Natale Monopoli, ancora una volta ha dato prova della sua bravura ed immensa classe. Il resto per arrivare al successo lo hanno fatto i tifosi della Bolgia, con il loro incessante rullare di tamburi e calorosa partecipazione che, ha creato all’interno del palazzo dello sport una totale atmosfera di apoteosi.

 

LA PARTITA. Tofoli schiera la formazione tipo con la diagonale Monopoli – Mrdak, Ottaviani e Shavrak in banda, Esposito e Calonico centrali, Bonami libero. Graziosi risponde con: Partenio in regia, Cristofaletti opposto, Ippolito e Cavuto in posto 4, Codarin e Quarta al centro e Calistri libero.

 

1°Set. Squadre molto accorte ed in fase di studio fino al 8-6 ottenuto da Shavrak con un possente muro, si fa male Ottaviani e Tofoli manda in campo il giovane Mazzon; ancora Shavrak dai nove metri a fissare il vantaggio 12-11 allo stop.

 

Alla ripresa del gioco Tuscania prende il largo con Mrdak, Shavrak, Calonico ed Esposito in evidenza, si arriva al 21-16 con il coach marchigiano costretto a sospendere il gioco per la seconda volta; alla ripresa Cavuto e Ippolito illudono ed il set lo chiude Calonico con un muro stratosferico 25-18.

 

2°Set. Gli uomini di Graziosi sono un po’ frastornati e i laziali ne approfittano con uno Shavrak incontenibile 7-4, Quarta e Cristofaletti rimettono le cose in parità 9-9, ma ancora Mrdak con un ace e Calonico a muro fanno suonare la sirena sul 12-9. I potentini non mollano e Partenio mette giù la palla del 13-12. Shavrak sta facendo letteralmente impazzire la Bolgia 18-14 ma su un block all’ucraino 21-18 inizia la rimonta marchigiana che si conclude con una palla out di Mrdak 22-22, successivamente sul 24-24 Ippolito al servizio inventa due ace consecutivi e di rara fattura, il set è di Potenza Picena per 24-26.

 

3°Set. I padroni di casa accusano il colpo, gli ospiti rientrano in partita e si viaggia in parità sino al 6-6 poi Mrdak e Calonico rompono gli indugi ed il time out tecnico vede Tuscania avanti 12-7. Si riprende con una bella reazione ospite favorita anche da due falli di invasione consecutivi 14-11, Tofoli ferma subito il gioco ma alla ripresa i laziali non riescono ad allungare, i marchigiani non mollano. Un errore al servizio ed un errore di Quarta sul 18-14 costringono Graziosi a chiamare lo stop. Shavrak e Mrdak proseguono nella loro opera di demolizione, gli ospiti tengono duro con un ace di Ippolito 24-22, ma il servizio successivo si spegne in rete e consegna il set alla Maury’s Italiana Assicurazioni 25-22 e 2-1 per i padroni di casa.

 

4°Set. Inizia all’insegna di parità con i laziali che provano la fuga 8-5 ma rintuzzati da un ottimo muro di Ippolito gli ospiti fissano il 10-10; alla sirena Tuscania avanti 12-11 con Calonico. Si riparte ancora attaccati nel punteggio, gli uomini di Tofoli danno la sensazione di poter decollare ma i potentini, coriacei, non mollano e Cavuto rimette le cose in parità 16-16. Shavrak, Mrdak e Calonico decidono che è ora di chiudere 22-19, Cavuto è l’ultimo a mollare prima sul 22-20 e poi sul 24-21; a chiudere il set e la partita ci pensa il ragazzo dalle veloci immarcabili: Esposito e tra il delirio generale termina questo quarto di finale di Coppa Italia con Tuscania che vince con il punteggio di 3-1.

 

L’appuntamento è per mercoledi 27 al Pala Globo contro Sora per staccare il biglietto della finale al Forum di Assago domenica 7 febbraio.

 

3 Maury’s Italiana Assicurazioni: Calonico 12, Bonami (L), Vitangeli, Ottaviani, Mrdak 21, Mazzon 3, Monopoli 2, Shavrak 27, Esposito 7. NE: Anselmi, Straino, Hueller, Pieri. ALL: Paolo Tofoli, ass. coach Fabrizio Grezio.

 

1 Volley Potentino: Cavuto 19, Codarin 9, Pierotti (U) 6, Partenio 5, Cristofaletti (U) 10, Calistri (L), Ferrini, Biglino, Ippolito 17, Quarta 7. NE: Miscio, Moretti. ALL: Gianluca Graziosi, ass. coach Leonel Carmelino.

 

Arbitri: Andrea Bellini di Foligno, Mariano Gasparro di Agropoli.

 

Durata Set: 25’, 28’, 29’, 30’, tot: 1h 52’.

 

Tuscania: batt. err. 7, ace 9, muri 8, ricezione 54% perf. 35%, attacco 58%.
Potenza Picena: batt. err. 17, ace 6, muri 8, ricezione 57% perf. 34%, attacco 50%.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.