Presentata la cronoscalata d’auto d’epoca Lago-Montefiascone

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Presso la sala consigliare del comune di Montefiascone, oggi, alla presenza di molti rappresentanti degli organi di stampa, è stato presentato il progetto operativo della prossima cronoscalata, per auto d’epoca, che si terrà sulla strada provinciale che collega il lago di Bolsena alla città di Montefiascone.

 

Per le autorità locali erano presenti il sindaco Luciano Cimarello ed il suo vice Nando Fumagalli; per l’Automobile Club di Viterbo, organizzatore delle gara, erano presenti il dott. Sandro Zucchi ed il direttore dell’ACI Lino Rocchi.

 

La gara sarà la prima dell’anno in corso ed è valida per il campionato italiano, nonché unica che si svolge nel centro Italia. Essa è giunta alla sua ventesima edizione e la suddetta strada è stata scelta per le specifiche peculiarità tecniche con le notevoli variazioni altimetriche del suo percorso. Il Zucchi, nel presentare la manifestazione, ha ringraziato le maestranze del comune di Montefiascone per la disponibilità data. Delle undici gare nazionali questa è la prima e l’unica che si corre nel centro Sud dell’Italia; le altre, ad eccezione di una in Sicilia, si saranno tutte nel Nord Italia. Quest’anno, per la prima volta, sono previste due parate, una nella mattinata di sabato, due aprile, ed una nella mattinata di domenica, alle quali potrà partecipare chiunque, pagando una quota d’iscrizione intorno alle cinquanta euro, guidando le auto storiche lungo un percorso chiuso, ben stabilito, sul quale è garantita la massima sicurezza nel rispetto di tutte le norme vigenti; non ha poi omesso dall’annunciare che già si contano circa ottanta iscritti provenienti da tutta Italia.

 

La manifestazione si terrà nei giorni di sabato due aprile, dalle ore quattordici alle diciannove circa con le prove ufficiali e domenica, tre aprile, dalle nove alle tredici, circa, con la gara. Su questo fronte è impegno di organizzatori ed Amministrazione ad una tempestiva riapertura della strada, onde recare, il minor disguido possibile, alle strutture alberghiere rivierasche, ha affermato il direttore Rocchi, nel suo intervento. Alle ore tredici ci sarà la premiazione che, questa volta, verrà fatta subito, dopo la gara, sulle rive del lago.

 

Il sindaco L. Cimarello, nel suo intervento ha sottolineato l’importanza della manifestazione ed il positivo risvolto economico che essa porta nella città di Montefiascone, considerando che si attua ai primi di aprile quando si è, ancora, in bassa stagione turistica. E’ un momento importante per rilanciare le bellezze turistiche della nostra città, come pure i prodotti agroalimentari delle nostre zone. Siamo rimasti, ha detto Cimarello, ribadendo quanto già annunciato dal Zucchi, l’unico punto di riferimento automobilistico di questo tipo, visto che, ormai, per i motivi più disparati, non si correrà più la Coppa dei Cimini e di questo dobbiamo esserne fieri. Sarnno così soddisfatti anche i molti amori dei motori che di questa corsa ne hanno fatto un vcalore della città.

 

Tutti si augurano una grande giornata di sport, con molta partecipazione di pubblico sperando che le condizioni climatiche non vengano meno. Sia il Zucchi che il Rocchi hanno espresso vivo apprezzamento nei confronti dell’Amministrazione del comune di Montefiascone e di quella Provinciale, titolare della strada, che già si sta adoperando per mettere tutto a posto, lungo il percorso, onde salvaguardare sia la sicurezza e l’incolumità sia dei piloti sia quella del pubblico presente.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.