Prima sconfitta interna per la Terra di Tuscia Stella Azzurra

0

VITERBO – Arriva la prima sconfitta interna stagionale per la Terra di Tuscia che si deve arrendere a Scauri (72- 82) alla fine di una gara dai due volti caratterizzato da un andamento altalenante. Viterbo domina letteralmente il primo quarto di gioco e gran parte del secondo: a meno di 3 minuti dal riposo lungo la squadra di casa è a + 14 (38-24), grazie ad una serie impeccabile di tiri da fuori di Mathlouthi e Rovere e di una difesa attenta e come al solito pressante.

 

Ma sul ribaltamento di un contropiede banalmente sprecato dai padroni di casa, improvvisamente la gara cambia volto di colpo e la Stella fino alla sirena non segna più. Scauri piazza un break pesante di 12-0 e si rimette in partita, recuperando un match che fin dalle prime battute sembrava pesantemente in salita. Si va al riposo sul 38-36, e per i biancostellati è tutto da rifare. Al rientro dagli spogliatoi la partita si fa tirata e punto a punto. Stavolta i pontini non si lasciano più sorprendere, ma la Terra di Tuscia resiste bene nel terzo parziale che chiude ancora in vantaggio (56-55). Ultimo quarto e viene fuori la migliore Scauri, squadra dotata di elementi di indubbia qualità che si affida alla classe ed all’esperienza di Bagnoli e Svoboda, con ottimi supporti di Richotti, Salvadori e del ritrovato Giammò.

 

Alla sirena finale il tabellone recita il +10 (82-72) per gli ospiti, risultato troppo largo per quello che si è visto durante tutto l’arco dell’incontro, ma comunque meritato per gli uomini di Sabatino. La Stella Azzurra ha perduto la gara sui due cali di tensione degli ultimi tre minuti della seonda frazione e negli ultimi quattro della fase finale, non riuscendo ad esprimere il suo gioco abituale fatto di pressione, raddoppi e grande velocità, ma davanti ad un ottimo avversario i ragazzi di Fanciullo hanno comunque disputato una buona gara. C’è anche da considerare una lettura arbitrale che ha permesso ai più fisici pontini una difesa estremamente fisica, sempre al limite e talvolta oltre, che però ha portato a fischiare solo 10 liberi ai locali contro i 20 attribuiti a Scauri. Ma sarebbe obiettivamente un errore attribuire la sconfitta a questi episodi. In realtà Viterbo paga un temporaneo calo fisico ed anche la difficoltà di gestione di una situazione che forse troppo presto ha dato per acquisita. Sono questi i limiti di una squadra giovane che debbono essere superati e che comunque stanno ampiamente nel conto di un campionato difficile coma le serie B.

 

Comunque questa battuta d’arresto non offusca il positivo cammino finora percorso che resta eccellente. Prossimo impegno, l’anticipo di sabato sera, ore 21.15 sul non facile parquet di Empoli, che inaugura il periodo assai complicato per i biancostellati che li vedrà ancora in trasferta a Catanzaro, al PalaMalè con la corazzata Eurobasket e poi sul campo della fortissima Aquila Palermo. Ma ora si pensa solo a mettere testa e concentrazione sulla prossima gara.

 

72 Viterbo: Peroni 12, Cianci, Piacentini ne, Mathlouthi 14, Marsili 10, Giancarli 17, Ndiaye ne, Meroi, Rovere 14, Marcante 5. Coach: Fanciullo, 1° Ass. te Cardoni, 2° Ass.te Balestrino

 

82 Scauri: Richitti 9, Bertoldo 6, Svoboda 14, Pimpinella ne, Bagnoli 14, Lombardo 13, Varga ne, Salvadori 16, Martino, Giammò 10. Coach: Sabatino, 1° Ass.te Pontecorvo

 

Arbitri: Battista e Venturini

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.