Rete delle Scuole, presentato il programma del progetto “Scuola – Movimento – Sport – Salute”

0

VITERBO – Si è tenuta ieri mattina a Viterbo, presso la sala conferenze della Provincia in via Saffi, la presentazione del progetto “Scuola – Movimento – Sport – Salute”. “Per la sua realizzazione – ha affermato il dirigente dell’Ufficio scolastico di Viterbo Daniele Peroni introducendo i lavori – le Istituzioni scolastiche della Provincia di Viterbo hanno definito due accordi di rete, uno per gli Istituti di I grado, con Scuola capofila l’IC ‘L. Fantappiè’ ed uno per gli Istituti di II grado con Scuola capofila l’ITE ‘P. Savi’”.

 

“L’iniziativa – ha proseguito – nasce per dare continuità ed arricchire l’attività sportiva scolastica promozionale della provincia di Viterbo mediante un percorso educativo che, attraverso la percezione del benessere psicofisico legato al movimento, porti gli studenti all’acquisizione di uno stile sportivo di vita, alla giusta attenzione per tutti gli aspetti legati alla propria salute e al conseguimento di competenze in ambito sportivo. Si tratta di una delle prime province in Italia a dare vita ad una rete di scuole per un’attività così importante e molteplice”.

 

“L’attuazione del nutrito programma di attività sarà resa possibile – ha concluso il dirigente – grazie al sostegno degli Enti e delle Istituzioni Locali che hanno inteso concedere il proprio patrocinio. Tra essi,l’Amministrazione Provinciale di Viterbo, il CONI Lazio, il CIP Lazio, l’ASL, l’Ordine dei Medici e il Panathlon Club di Viterbo. Va ricordata, infine, la collaborazione dei Comuni di Viterbo, Montalto di Castro e Bagnoregio, quella delle Associazioni Sportive del territorio che hanno concesso i loro impianti e dell’Associazione Misericordia di Viterbo per la presenza delle ambulanze.”

 

In particolare, fondamentale per la sua riuscita è il patrocinio e il contributo dell’Ordine dei Medici che consente il coordinamento dell’assistenza medica (ove necessaria) e la messa a disposizione delle premiazioni. Il presidente dell’Ordine Antonio Lanzetti, intervenuto all’incontro, si è detto interessato soprattutto al fatto che i ragazzi, anche attraverso lo Sport, adottino uno stile di vita ‘preventivo’ in grado di scongiurare l’insorgenza di alcune patologie in età adulta. “Per questo abbiamo subito aderito ad un’iniziativa che coniuga, appunto, Sport e Salute”.

 

Presente alla presentazione il delegato provinciale Coni Alessandro Pica che, dopo essersi complimentato con le scuole per l’iniziativa che “non ha eguali nella Regione” ha sottolineato come “Viterbo stia pian piano guadagnando punti rispetto alle altre province grazie alle attività messe in campo da vari soggetti quali il Coni, la Scuola e le Federazioni”. Infine, ha ribadito il sostegno del Coni al Progetto, già iniziato fin dal coordinamento della partecipazione delle Federazioni alle varie iniziative in programma.

 

Una delle principali peculiarità del progetto è la particolare attenzione alla partecipazione in forma integrata degli studenti con disabilità. La professoressa Evelina Bastianini, in rappresentanza della Delegazione provinciale Cip, nell’esprimere soddisfazione per tale approccio organizzativo, ha messo in risalto come in una delle manifestazioni di atletica già svoltesi lo scorso 2 dicembre gli alunni con disabilità fossero talmente numerosi e così ben “integrati” con i compagni che risultava difficile riconoscerli, anzi “hanno addirittura ottenuti ottimi piazzamenti”.

 

A presentare il programma di attività per quanto riguarda le scuole di I grado il dirigente scolastico dell’IC “L. Fantappié” di Viterbo, Alessandro Ernestini che si è congratulato con i docenti: “Meritano un plauso – ha affermato – per questa attività svolta per pura passione peraltro senza alcun finanziamento accessorio”.

 

Tra le attività riservate al I grado, di particolare rilievo la IV edizione del Memorial “Alcide Lozzi” che è stato presentato dal dirigente scolastico dell’IC “A. Scriattoli” di Vetralla, Elisa Aquilani. Dopo aver ricordato la figura e l’esempio del professore prematuramente scomparso, ha sottolineato come questa manifestazione sportiva sia stata fortemente voluta da lei stessa e dai colleghi di Alcide che, lavorando a stretto contatto con lui, ne hanno potuto apprezzare le doti di umanità e competenza professionale ma soprattutto la capacità di trasmettere ai giovani il valore della correttezza in ambito sportivo. Grazie alla rete il trofeo, nato come evento commemorativo di un solo giorno, avrà da quest’anno una programmazione più ampia che prevede quattro appuntamenti provinciali (Vetralla, Oriolo romano, Montefiascone e Grotte Santo Stefano) e una finale a Vetralla. Questo grazie alla collaborazione offerta dal Comitato provinciale Figc e al sostegno del Panathlon Club di Viterbo del presidente Domenico Palazzetti.

 

La dirigente scolastica dell’ITE “P. Savi” di Viterbo M. Patrizia Gaddi ha presentato le attività riservate agli istituti di II grado. “Senza la passione e la dedizione dei tanti docenti di educazione fisica – ha esordito – che si sono riuniti ed hanno elaborato e condiviso l’accordo di rete, e all’impegno della professoressa Letizia Falcioni tutte queste attività non si sarebbero potute realizzare”.

 

Al termine della presentazione del programma sportivo del progetto la professoressa Falcioni, nel suo intervento, ha inteso ringraziare in modo particolare lo staff tecnico di gestione delle manifestazioni composto dai professori Sergio Burratti, Monica Condurelli, Luciana Bocci, Anna Cruciani, Giorgia Giorgini, Soraya Boinega, Gianni Baleani, Marisa Bernabei, Maurizio Palmucci, Stefano Cianchella e Gabriele Ventolini; e dagli arbitri scolastici: Luca Serafini, Marco Fusi, Alessio Crocicchia, Wickrama Fernando, Lorenzo Della Porta, Gianni Mancini, Raffaele Raiano, Denis Screnci, Manuel Trappolini, Ludwig Schertel, Elisabetta Luchetti, Annalisa Portoghesi, Simone Battistin, Eugenio Paoloni, Roberta Infelli. “E’ bellissimo che degli studenti arbitrino altri studenti con tale competenza – ha affermato la professoressa.

 

Questo fa sì che in campo si istauri quel clima sereno che sempre dovrebbe caratterizzare una manifestazione sportiva. Questa esperienza maturata nella Scuola e improntata ai valori dello Sport, servirà sicuramente a fare di loro tra qualche anno degli ottimi dirigenti di società sportive”.

 

Sono quindi intervenute Antonella Sordelli dell’Associazione Misericordia di Viterbo, da sempre vicina allo Sport scolastico e la responsabile Uil Scuola Silvia Somigli. Quest’ultima, attestando il valore formativo del Progetto ed il grande numero delle Scuole coinvolte, ha annunciato la disponibilità della propria organizzazione di categoria a sostenere l’iniziativa, facendosi carico dei costi rappresentati dalla presenza delle ambulanze che la Misericordia, anche se con grande sforzo, avrebbe messo a disposizione.

 

Attraverso la rete, le Scuole parteciperanno, infine, al progetto “E’ salute” della Asl di Viterbo. “Si tratta di un programma di comunicazione sulla promozione di corretti stili di vita nelle scuole- ha affermato Luca Poleggi della ASL viterbese. La nostra partecipazione all’accordo di rete delle scuole si concretizza attraverso una proposta formativa che presenteremo nei prossimi giorni e che è legata anche alla prevenzione di alcune patologie croniche”.

 

Da parte dell’Ufficio scolastico provinciale il progetto “è salute” sarà seguito in modo particolare dalla dottoressa Giulia Noviello.

 

Ha concluso i lavori la professoressa Letizia Falcioni che ha ringraziato i rappresentanti delle federazioni sportive presenti: Angelo Bondi (Fip), Renzo Lucarini (Figc), Giorgia Giorgini (Fiso e Figh), Monica Condurelli (Fidal); e delle associazioni sportive Ennio Macrì (Bowling), Domenico Palazzetti e Giancarlo Bandini (Panathlon Club Viterbo).

 

Questo il programma di attività previsto per le Scuole di I grado:

 

1. Manifestazioni promozionali di Atletica leggera ed Orienteering
2. V Trofeo “Città di Viterbo” e IV Trofeo “Memorial Alcide Lozzi”
3. Incontri tematici per le varie discipline sportive
4. Partecipazione al Progetto “è salute” promosso dalla ASL di Viterbo

 

Questo il programma di attività previsto per le Scuole di II grado:

 

1. Manifestazioni promozionali di Atletica leggera ed Orienteering
2. I Trofeo “Città di Viterbo”
3. Incontri tematici per le varie discipline sportive
4. Partecipazione al Progetto “è salute” promosso dalla ASL di Viterbo

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.