Serata trionale per gli arbitri viterbesi

0

RONCIGLIONE – Si è svolta venerdì 26 giugno 2015, nel teatro comunale “Ettore Petrolini” di Ronciglione (VT), la cerimonia di chiusura della stagione sportiva 2014 – 2015 organizzata dalla sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri, durante la quale sono stati consegnati riconoscimenti e premi agli associati che si sono particolarmente distinti.

 

Il presentatore dell’evento è stato l’osservatore arbitrale e giornalista Silvano Olmi, aiutato da due colleghe arbitro, Miriam Orecchia e Roberta Roca.

 

Il premio istituito quest’anno in ricordo di Giuseppe Ioncoli, imprenditore prematuramente scomparso, è stato consegnato all’osservatore arbitrale regionale Ennio Mariani. Il ronciglionese Nazzareno Ceccarelli, componente della commissione arbitri interregionali dell’Aia, ha commosso tutti ricordando la figura di Giuseppe Ioncoli, conosciuto nella sua città come “Beppe l’arbitro”. Anche il dirigente nazionale Umberto Carbonari ha ricordato l’amico scomparso definendolo “il gigante buono”.

 

Il premio istituito in ricordo di Igino Achilli, è stato conferito “alla memoria” a Giuseppe Ioncoli e consegnato alla moglie Liliana e alla figlia Maddalena. La sesta edizione del premio Fausto Scapecchi ha visto la vittoria della giovanissima arbitro Silvia Stavagna.

 

Il sindaco di Ronciglione Alessandro Giovagnoli ha consegnato i riconoscimenti agli arbitri dell’ultimo corso: Sofia Bizzotto, Francesco Giuliani, Gabriele Mattioni, Francesco Randazzo, Mirko Rotondo, Fabio Saraconi e Luca Mattia Schiada. Il delegato del Coni provinciale Alessandro Pica ha consegnato le targhe a Stefano Annesi e Federico Moretti che hanno fatto il debutto rispettivamente nella categoria allievi e juniores. Nazzareno Ceccarelli ha premiato gli arbitri della categoria juniores Alessio Pepponi e Cristiano Graziani e l’arbitro di calcio a 5 Lorenzo Garofalo. Il responsabile degli arbitri di seconda categoria del Lazio ha consegnato i riconoscimenti ai colleghi Luca Cesari e Gianluca Di Giovanale. L’assistente arbitrale di serie A Valerio Pegorin ha premiato gli arbitri di prima categoria Piergiorgio Stotani e Kapcer Zielinski, mentre il sindaco di Caprarola Eugenio Stelliferi, in rappresentanza della Provincia di Viterbo, ha premiato gli osservatori arbitrali Pierluigi Amadeo e Leonardo Benedetti.

 

Il responsabile degli arbitri di calcio a 5 del Lazio Francesco Massini ha premiato Aldo Santini, Giada Rita e Pierluigi Battistin. L’assistente arbitrale Mirko Lilli ha avuto il piacere di ricevere una targa da Veronica Vettorel, assistente arbitrale internazionale. Il vice presidente della banca di credito cooperativo di Ronciglione Sandro Altissimi ha premiato Michele Baldi per il suo debutto in promozione, mentre il presidente del comitato regionale degli arbitri, Luca Palanca, ha consegnato una targa a Stefano Segatori che ha debuttato nella categoria Eccellenza.

 

È stato Massimo Cumbo, responsabile nazionale degli arbitri di calcio a 5, a consegnare un riconoscimento all’arbitro viterbese Angelo Ricci, mentre il dirigente nazionale dell’Aia Maurizio Gialluisi ha premiato l’arbitro di serie D Alessandro Chindemi.

 

Proprio Gialluisi ha concluso la cerimonia, con un applauditissimo intervento, durante il quale ha elogiato il collega Carbonari definendolo “un fratello maggiore” e ha incitato i colleghi più giovani ad operare sempre a garanzia delle regole del calcio.

 

“É stato un bellissimo pomeriggio di sport – ha dichiarato il presidente della sezione di Viterbo dell’Aia, Luigi Gasbarri – ringrazio tutti coloro che sono intervenuti e che hanno fatto sentire la loro vicinanza al nostro sodalizio. La cerimonia è andata benissimo e anche il proseguo della serata è stato dei migliori. I nostri ospiti sono rimasti colpiti dalla bellezza di Ronciglione e del lago di Vico.”

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.