Stella Azzurra al Palamalè contro Napoli

0

 

VITERBO – Seconda gara interna per la Stella Azzurra – Balletti Park Hotel opposta al team della CUORE Basket Napoli. La squadra viterbese dopo il non positivo esordio interno contro Scauri, dove al di là del risultato negativo non è sembrata mai essere entrata in partita, ha affrontato domenica scorsa a Palestrina la fortissima squadra locale, che dall’inizio del torneo non nasconde di avere come obiettivo principale quello della promozione.

Battuti come era prevedibile sul campo, i ragazzi di Fanciullo hanno però dimostrato di essere in crescita e per metà gara si sono opposti ad armi pari ad un’ avversaria di categoria oggettivamente superiore. L’esperienza dei padroni di casa e la loro lunghissima panchina hanno fatto il resto, ma la Stella è sembrata essere cosa diversa rispetto a quella vista nella prima gara al PalaMalè. Per il secondo impegno avanti al proprio pubblico arriva a Viterbo un’altra formazione solida e di ottimo livello che all’esordio in campionato ha superato facilmente in trasferta Maddaloni. La squadra partenopea dopo l’esclusione dall’ultimo campionato a seguito di problemi societari, ha infatti trasferito a Napoli il titolo di Agropoli e ricostruito con un diverso assetto dirigenziale un team di notevole livello che vede in uomini di esperienza (molti provenienti proprio dalla acquisita squadra cilentina), ed ottimi prospetti, un mix molto efficace guidato dal tecnico Ponticiello.

La partita sarà certamente difficile, ma la Stella giocherà questa gara casalinga con tutta la grinta e l’agonismo possibile, cercando di ripetere il buonissimo primo tempo di Palestrina e facendo dimenticare la opaca prestazione dell’esordio.

I biancostellati sono squadra composta da tanti giovani che necessitano di più tempo di altri team in cui i giocatori si conoscono da tempo, per trovare amalgama, gioco di squadra e soprattutto automatismi. Fanciullo ed i suoi assistenti dalla panchina e Marcante in campo stanno già facendo un ottimo lavoro per far crescere rapidamente un gruppo comunque di riconosciuta qualità, che deve solo raggiungere quell’intesa e quella convinzione necessarie per ottenere i risultati prefissati.

Napoli, terza altra avversaria di notevole categoria, sarà un ulteriore banco di prova per testare quanto si è riusciti ad alzare qualità, ritmi e concentrazione, elementi che il coach pretende fortemente dai suoi giocatori proprio perchè ne conosce benissimo caratteristiche e qualità.

L’obbligo da parte dei ragazzi è di mettere in campo tutto quello che hanno per cercare di cogliere un grande risultato, nonostante la durezza iniziale di un calendario che certo non si è dimostrato benevolo nei loro confronti.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.