Stella Azzurra attesa dalla difficile trasferta di Palestrina

0

VITERBO – Impegno difficilissimo quello che attende la Stella Azzurra Terra di Tuscia domenica sera contro Palestrina, uno dei top team pretendenti al successo finale nel girone. Tra l’altro i viterbesi sono ancora in attesa di conoscere la sede del campo di gara, perchè solo stasera il Giudice sportivo si pronuncerà sul ricorso presentato dai padroni di casa avverso la squalifica del proprio campo per due giornate, a seguito dei disordini avvenuti domenica scorsa sul parquet dell’Eurobasket.

 

La partita potrebbe essere disputata nella sua sede naturale, ma a porte chiuse, altrimenti ci si dovrebbe trasferire in altro impianto prossimo alle due contendenti che si dice potrebbe essere quello di Valmontone. Indipendentemente dalle problematiche logistiche la Stella si è comunque ben preparata durante la settimana a questa sfida il cui pronostico sulla carta appare certamente orientato, ma che i ragazzi di Fanciullo vogliono giocarsi come in tutte le partite fin ora affrontate, a viso aperto e con la voglia di dare sempre il massimo.

 

Gli ottimi risultati ottenuti sino ad oggi dai biancostellati non hanno comunque creato aspettative o esaltato un ambiente che rimane assolutamente fermo sulle proprie convinzioni di precampionato e gioca ogni gara con l’obiettivo di raggiungere prima possibile quella soglia sicurezza che è il primo risultato voluto dalla società. I ragazzi stanno giocando bene, hanno una classifica estremamente positiva, stanno crescendo e formano una bella realtà, ma soprattutto possono disputare le gare soprattutto con gli avversari che appaiono obiettivamente più forti con la massima tranquillità mentale. Una serie di fattori che certamente contribuisce a dare ulteriore esperienza e convinzione nei propri mezzi a tutta la squadra.

 

Palestrina è avversaria ben conosciuta dalla Stella ed ovviamente molto forte. Gagliardo, Stirpe, Rossi, Brenda e Molinari sono giocatori affrontati più volte dai biancoblu ed apprezzati per le loro qualità tecniche ed atletiche. In più quest’anno la Citysightseeing ha tra le proprie fila Luca Bisconti, pivot del 1982, 206 cm, proveniente da Scafati, che è uno dei lunghi più forti dell’intero campionato. Ci sarà da faticare per Marsili e soci, ma certamente la Stella metterà in campo tanto cuore e tanta grinta per dire la sua anche in questa partita.

 

Fanciullo conferma gli effettivi dell’ultima gara vittoriosa contro Maddaloni, con l’eccezione di Meroi, indisponibile per domenica, che sarà sostituito da Gasbarri o Georgiev. Arbitreranno Praticò di Reggio Calabria e Scarfò di Palmi.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.