Stella Azzurra, domenica esordio casalingo contro Fondi

0

VITERBO – Seconda gara di campionato ed esordio casalingo per la Stella Azzurra Viterbo targata “Terra di Tuscia” che affronterà alle ore 18 di domenica l’ “Oasi di Kufra” Fondi. La prima uscita dei ragazzi di Fanciullo sul parquet di Isernia è stata molto positiva ed ha permesso ai biancostellati di conquistare i due punti in palio, grazie ad una prestazione attenta ed affrontata con la giusta mentalità. Tutta la squadra ha girato positivamente, mettendo in campo un gioco corale ed un ritmo sempre agonisticamente elevato.

 

Alla sua prima uscita davanti al pubblico amico la Stella incontrerà Fondi, compagine conosciuta dalla scorsa stagione, che oltre ai veterani Romano, Cappiello e Lillu, può vantare quest’anno nel proprio roster ottime individualità come Biordi e soprattutto Myers.

 

L’impegno non è certo dei più facili perchè i pontini sono squadra ostica da affrontare, che unisce alla esperienza di alcuni dei suoi elementi, un potenziato team di giovani che porta dinamismo e continuità alla manovra. La partita sarà quindi un altro bel banco di prova per testare la risposta del nuovo gruppo che quest’anno compone il roster viterbese davanti a situazioni e tipologie di gioco diverse da quelle della prima gara. Concentrazione e pressione fin dall’inizio saranno quindi fondamentali per raggiungere il risultato voluto, evitando di subire le iniziative di avversari che se lasciati interpretare il loro gioco potrebbero diventare molto pericolosi.

 

Ma la Stella è in buona salute, dall’inizio della preparazione estiva ha convinto nelle sue uscite, sembra aver già raggiunto una valida intesa in campo e soprattutto potrà contare sul proprio pubblico che si attende numeroso per la prima partita in casa che i locali giocheranno con la nuova divisa che richiama i colori della Città. Fanciullo conferma il roster di domenica vittorioso contro Il Globo (Peroni, Cianci, Mathlouthi, Marsili, Giancarli, Ndiaye, Meroi, Rovere e Marcante) con la variante di D’Agostino al posto di Casanova. Arbitrano i signori Massafra di Firenze ed Orlandini di Livorno.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.