Stella Azzurra pronta per la trasferta di Palermo

0

VITERBO – Arriverà domani alle 13 la Stella Azzurra a Palermo per incontrare la locale Aquila in una gara che si presenta oggettivamente difficile per i viterbesi. La compagine siciliana viaggia oggi insieme a Napoli al secondo posto in classifica con dieci vittorie su tredici incontri a due soli punti dalla capolista Eurobasket e reduce dalle due vittorie esterne ad Isernia e nell’anticipo di Fondi dove ha superato i locali con un eloquente + 33.

 

Palermo è squadra molto solida che ha in Requena, Stella, Cozzoli, Antonelli ed Ondo Mengue i suoi punti di forza coadiuvati da giocatori di qualità come Rizzitiello, Merletto, Di Emidio, Azzaro ed Urbani. Buonissime le percentuali di tiro degli isolani il cui gioco è forse uno dei più belli del girone, grazie alla classe ed all’esperienza di molti dei suoi elementi.

 

Per la Stella il compito sarà tutt’altro che facile, ma Marcante e soci giungeranno a Palermo con la voglia di disputare un’ottima partita, la seconda delle tre terribili (dopo quella con l’Eurobasket e quella che li attende il 3 gennaio a Napoli).

 

Fanciullo ha chiesto ai suoi ragazzi di resettare la prevedibile sconfitta patita domenica contro la Power & Gas e di pensare con la mente libera al prossimo incontro, nel quale vuole grande agonismo ma soprattutto una mentalità non rinunciataria come quella che si è vista a tratti nell’ultima gara al Palamalè. La forza della Terra di Tuscia è proprio la capacità di mettere pressione all’avversario, la grinta e la voglia di crederci comunque fino in fondo ed è questo che i ragazzi dovranno mettere in campo.

 

D’altra parte non andrà perduta la concentrazione dato che quest’anno il campionato non si ferma neanche nella settimana natalizia perché il 27 si giocherà a Viterbo contro Scafati e quindi la preparazione sarà fatta praticamente sotto l’albero. Obbligo dunque di tenere alti i ritmi e soprattutto l’attenzione ad una difesa che si prevede particolarmente impegnata. Palla a due alle 18 sotto la direzione dei signori Enrico D’Orazio di Vittorio Veneto e Stefano Gallo di Monselice.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.