“Tifoso bagnato, tifoso fortunato”

0

 

VITERBO – “Volevamo segnalare, così come già fatto alla società sportiva, che ieri durante la partita casalinga Viterbese – Racing Roma, ai tifosi che entravano in curva è stato chiesto di lasciare tutti gli ombrelli, anche quelli senza punta (quelli da borsa, piccolini), che solitamente anche sui campi di serie A lasciano entrare.

Infatti, se si prende il regolamento dello stadio Olimpico (capienza 80.000 persone), si legge che è permesso portare ombrelli senza punta e di piccole dimensioni: http://www.asroma.com/it/biglietti/regolamento-stadio al punto “2i” si legge: “E’ vietato, introdurre ombrelli, ad eccezione di quelli di ridotte dimensioni, comunque non aventi punte acuminate e di forma e/o materiali che possano arrecare pericolo alla sicurezza dell’evento e degli spettatori;”

Ieri, al Rocchi, in circa 200 persone ci siamo ritrovati a dover pagare il biglietto (11.50 euro) e a doverci nascondere sotto la tribuna per ripararci dalla pioggia battente.

Facendo così ci rimette solo lo spettacolo, e soprattutto ci rimette la società, infatti molti tifosi, appresa la notizia, sono andati via senza acquistare il biglietto.

Com’è possibile che accada questo a Viterbo? Non si può modificare questa ordinanza?

Sottolineiamo inoltre che ieri il settore ospiti era completamente vuoto, e che ad ogni modo sono state incrementate le norme di sicurezza in occasione del campionato di Lega Pro disputato dalla Viterbese, infatti per non fare entrare in contatto le tifoserie, sono stati installati dei cancelli in Via Prato giardino e Via Newman. “Non è eccessivo questo provvedimento?”

Due tifosi
Marco e Luca

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.