Tuscania Volley, tie break fatale contro Cantù

0

TUSCANIA – La Maury’s Italiana Assicurazioni cede al quinto set in casa contro Cantù. Gettata al vento la possibilità di chiudere il match sul 3-1. Merito ai brianzoli che con il 52% in attacco si sono aggiudicati una maratona durata oltre le due ore. Mrdak best scorer con 34 punti.

 

Paolo Tofoli ci aveva visto giusto nel dichiarare che sarebbe stata una partita non semplice e come tale si è rivelata. Oltre due ore di lotta in campo, per sancire la vittoria dei brianzoli al quinto tie break stagionale, stavolta per i laziali non è andata come nei precedenti incontri, che avevano visto il Tuscania prevalere contro: Mondovi, Alessano, Siena e la stessa Cantù all’andata.

 

Già nel primo set i canturini hanno dimostrato le loro capacità: squadra molto rocciosa e capace di non mollare, sfruttando al meglio le occasioni capitate, buoni muri e percentuale in attacco (52%) migliore del (39%) realizzato dai padroni di casa. L’occasione per chiudere l’incontro c’è stata nel quarto set quando la Maury’s Italiana Assicurazioni avanti 16-11, si è fatta rimontare cedendo poi la frazione agli avversari per 24-26. L’assenza di capitan Ottaviani, ancora ai box per il guaio muscolare rimediato nei quarti di Coppa, non giustifica la prova non convincente degli uomini di Tofoli e forse le scorie residue della partita con Sora di mercoledi in Coppa Italia, hanno inciso sul match condizionandone il risultato. La squadra è stanca, giocare gli ultimi due mesi 14 partite, lascia il segno; la pausa fino al 14 febbraio è salutare e permette di tonificare muscoli e cervello per la fase finale della stagione.

 

LA PARTITA. Della Rosa parte con la diagonale Gerosa- Krolis, Monguzzi e Robbiati al centro, Preti e Tiozzo in posto 4 e fa esordire in campionato il libero Rudi per l’indisponibilità di Butti. Tofoli risponde con Monopoli in regia e Mrdak opposto, Esposito e Calonico centrali, in banda Shavrak e Mazzon (Ottaviani non ancora recuperato) e Bonami libero.

 

1°Set. Si viaggia in parità fino all’8-8, poi Tiozzo, Krolis e Preti rompono l’equilibrio e portano Cantù sul 12-9 alla pausa tecnica; si riprende con Esposito, Mrdak e Calonico a muro a rimettere le cose a posto 13-13. Sul 17-17 va Shavrak al servizio ed infila due ace consecutivi con Mrdak che arrotonda il punteggio 20-17, Della Rosa corre subito ai ripari chiedendo lo stop ed inserendo Riva per Preti e Cominetti per Tiozzo. Tuscania affonda sull’acceleratore e con Mrdak si procura la palla set 24-19, il serbo va al servizio e sbaglia, poi Krolis a muro blocca le intenzioni laziali 24-21, Tofoli stop, di nuovo in campo e Mrdak piega le mani al muro canturino e fissa il set: 25-21.

 

2°Set. Si lotta sempre su ogni palla, Tuscania prova ad allungare ma Cantù non molla, al time out tecnico registriamo 12-10 con Mrdak a farla da padrone. Alla ripresa del gioco si torna in parità 12-12, si viaggia di pari passo fino al 18-18; due errori dei bianco azzurri laziali favoriscono i brianzoli, che vanno avanti 18-20, Tofoli ferma il gioco poi sbaglia Gerosa al servizio 20-21, un doppio Krolis crea lo strappo 20-23 e Tofoli inviperito chiama time out per la seconda volta; si riprende con Monguzzi che risponde a Calonico 21-24 poi Mrdak e Preti out 23-24 fanno intervenire la panchina canturina con lo stop. Fase calda e concitata: serve Tuscania e Gerosa costruisce per Krolis la palla del set, a nulla valgono le mani protese di Shavrak nel vano tentativo di block 23-25 e siamo in parità 1-1.

 

3°Set. I laziali col dente avvelenato iniziano il terzo set, Shavrak e qualche errore di troppo da parte di Cantù confezionano il 10-7 ma al suono della sirena la Virtus Brianza è avanti 11-12 grazie ad un errore di Shavrak dai nove metri. Si riprende con Calonico in evidenza a muro, saranno 6 i block al termine per lui, e Shavrak a creare il +3: 20-17. Recuperano i brianzoli con Monguzzi e Preti 21-20; sbaglia l’ucraino al servizio e Tofoli prova la carta Ottaviani, ancora Krolis a fissare il 22-22, infine il giovanotto che oggi festeggia il suo 20esimo compleanno: Mazzon pensa a chiudere il set con tre ottime giocate 25-22. 2-1 i set, ma che fatica!.

 

4°Set. Parte forte Tuscania e crea subito lo strappo con Mrdak, oggi best scorer del match con 34 punti, 8-4, poi Calonico 10-6 ed il time out tecnico lo fissa un muro del giovane Mazzon 12-8. Si riprende con i laziali che si procurano il massimo vantaggio 16-11, la reazione canturina è veemente: Preti ed un superlativo Tiozzo chiamano in causa Tofoli a fermare il gioco sul 16-15. Tuscania sembra aver perso smalto ed anche qualche certezza, di contro Cantù che non ha mai mollato prende quota e si arriva al 24-24 con una bordata di Mrdak. I brianzoli sono più convinti e Tiozzo estrae dal cilindro due colpi da capogiro 24-26 e perfetta parità 2-2.

 

5°Set. I padroni di casa sono in affanno, gli ospiti al massimo dell’adrenalina e dopo una partenza con le squadre allineate 3-4, Cantù prende il largo con Tofoli che corre ai ripari fermando il gioco sul 4-7 e poi sul 5-9. Non va, Tuscania ha mollato, la stanchezza ha preso il sopravvento 6-12 e set chiuso con un errore di una sua pedina importante: Dima Shavrak sbaglia dai nove metri 9-15.

 

La Cassa Rurale Cantù festeggia e la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania perde una occasione per incrementare la sua classifica, che comunque la vede salire al quarto posto, per i risultati che sono giunti dagli altri campi. Il campionato è sempre più incerto ed avvincente!

 

2 Tuscania: Calonico 11, Bonami (L), Mrdak 34, Mazzon 8, Monopoli 2, Shavrak 18, Esposito 7, Vitangeli, Ottaviani. NE: Anselmi, Straino, Hueller, Pieri (L2). ALL: Paolo Tofoli, ass. coach Fabrizio Grezio.
Battute errate 16, ace 6, ricezione positiva 65% perfetta 43%, attacco 39%, muri 13.

 

3 Cantù: Monguzzi 11, Riva 1, Rudi (L), Cominetti, Tiozzo 16, Gerosa, Preti 16, Krolis 23, Robbiati 11. NE: Molteni, Butti (L), Groppi, Mazza, Gaggini. ALL: Massimo Della Rosa, ass. coach Massimo Redaelli.
Battute errate 15, ace 2, ricezione positiva 62% perfetta 36%, attacco 52%, muri 9.

 

Parziali: (25 – 21 / 23 – 25 / 25 – 22 / 24 – 26 / 9 – 15)

 

Durata set: 25’, 30’, 29’, 26’, 14’. Tot. 2h04’.

 

Arbitri: Maurizio Merli – Terni e Luca Saltalippi – Perugia.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.