Una Viterbese spuntata pareggia sul campo del Grosseto

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Una Viterbese troppo poco incisiva a livello offensivo e caratteriale torna dalla trasferta di Grosseto con un punto, gettando al vento una buona possibilità di avvicinarsi consistentemente alla vetta della classifica.

 

I gialloblù si presentano allo Zecchini con la formazione annunciata, ovvero, con un 4-3-3 in cui il trio d’attacco è costituto da Oggiano, Nohman e dal neo acquisto Mbaye.

 

Pronti via e, dopo 180 secondi, la Viterbese si porta immediatamente in vantaggio proprio con Mbaye, che esordisce in gialloblù con uno stacco di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, che non lascia scampo a Lanzano.

 

Il Grosseto non ci sta e reagisce immediatamente, ma i gialloblù non si scompongono dimostrando, almeno nell’immediatezza, grande carattere e autorevolezza nel voler continuare a fare la partita.

 

Sono in ogni caso i biancorossi ad avere le migliori occasioni, come quella capitata al 35′ sui piedi di Palumbo, che si vede annullare il gol del pareggio a causa di una posizione di fuorigioco rilevata dall’assistente arbitrale.

 

I gialloblù provano a reagire, sfiorando il raddoppio a due minuti dal termine del primo tempo con Cuffa, che da buona posizione non riesce a trovare l’appuntamento con la conclusione vincente.

 

Ma il Grosseto continua a crescere e, al 2° minuto di recupero, raggiunge il meritato pareggio con Nappello, che a seguito di una miracolosa respinta di Pini su azione d’angolo mette a segno il gol dell’1-1 da distanza ravvicinata.

 

La ripresa prosegue sulla falsa riga del primo, con la Viterbese in netto affanno al cospetto di un Grosseto tarantolato e voglioso di conseguire il gol del vantaggio.

 

La spinta propulsiva dei toscani subisce però un brusco arresto al minuto 19, allorché Ungaro viene espulso dall’arbitro per doppia ammonizione.

 

Con la prospettiva di un’ultima mezzora da disputare in superiorità numerica mister Nofri trasforma il modulo in un 4-2-4, inserendo Neglia al posto di Giannone.

 

La Viterbese continua però ad essere inconcludente in fase offensiva, riuscendo a sbagliare anche le cose più semplici; l’errore di Romeo al minuto 27, che con ben due compagni liberi consegna la palla ai difensori avversari, è l’esempio più lampante di un attacco dalle polveri bagnate.

 

La gara si conclude così sul risultato di 1-1. Un punteggio globalmente giusto, ma che lascia l’amaro in bocca ad una Viterbese che, se avesse saputo tenere un atteggiamento maggiormente propositivo e decisamente più incisivo in fase offensiva, sarebbe probabilmente riuscita a portare a casa l’intera posta in palio.

 

1 Grosseto: Lanzano; Libutti, Maciucca, Ungaro, Platone, Daleno, Lavopa, Vaccaro, Palumbo, Olivieri, Nappello. A disposizione: Tseleski, Ciolli, Cremonini, De Masi, Di Gennaro, Lauria, Murano, Schettino, Zotti. Allenatore: Giacomarro

 

1 Viterbese Castrense: Pini; Pandolfi, Pomante, Scardala, Fè; Nuvoli, Giannone, Cuffa, Nohman; Oggiano, Nohman, Mbaye. A disposizione: Mastropietro, Perocchi, Dierna, Ansini, Belcastro, Boccardi, Neglia, Romeo, Bernardo. Allenatore: Nofri

 

Arbitro: Ayroldi di Molfetta (Barchetta di Nola – De Prisco di Nocera Inferiore)

 

Reti: 3′ pt Mbaye; 47′ pt Nappello

 

Serie D, girone G – 9^ giornata (25/10/2015)

 

CASTIADAS – ASTREA 0-0
FLAMINIA CIVITA CASTELLANA – BUDONI 2-0
GROSSETO – VITERBESE CASTRENSE 1-1
LANUSEI – ARZACHENA 0-1
NUORESE . OSTIAMARE 1-0
OLBIA – MURAVERA 2-0
RIETI – CYNTHIA 4-0
TORRES – SAN CESAREO 2-0
TRASTEVERE – ALBALONGA 1-1

 

CLASSIFICA

 

ARZACHENA 20
OSTIAMARE 18
ALBALONGA 18
GROSSETO 18
RIETI 17
NUORESE 16
VITERBESE CASTRENSE 14
TORRES 14
LANUSEI 13
CYNTHIA 12
BUDONI 12
OLBIA 11
MURAVERA 10
TRASTEVERE 9
FLAMINIA CIVITA CASTELLANA 8
ASTREA 5
SAN CESAREO 4
CASTIADAS 2

 

Prossimo turno – 10^ giornata (01/11/2015)

 

ALBALONGA – NUORESE
ARZACHENA – GROSSETO
ASTREA – OLBIA
BUDONI – TORRES
CYNTHIA – LANUSEI
MURAVERA – RIETI
OSTIAMARE – FLAMINIA CIVITA CASTELLANA
SAN CESAREO – CASTIADAS
VITERBESE CASTRENSE – TRASTEVERE

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.