Viterbese, nuovo organigramma: Minguzzi direttore sportivo, Racioppa direttore generale

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Nuovi arrivi in casa Viterbese, stavolta a livello puramente dirigenziale. Nel tardo pomeriggio di giovedì il patron gialloblù, Piero Camilli, ha infatti ufficializzato il nuovo direttore generale e il neo direttore sportivo della società.

 

Trattasi di Vincenzo Minguzzi, direttore sportivo e responsabile del settore tecnico (già alla Viterbese Castrense nel campionato di Eccellenza di due anni fa), e Massimo Racioppa, direttore generale; due uomini, questi, di indiscussa esperienza, su cui la famiglia Camilli punta tantissimo al fine di fornire organizzazione e solidità all’apparato societario.

 

“E’ arrivato il momento – esordisce Piero Camilli – di dare nuovo ordine ad una società che, negli ultimi anni, ha pagato per troppo tempo gli errori delle passate gestione. A tal proposito, ricordo a chi sta imbastendo una polemica sul nome della società, che senza il mio arrivo la Viterbese sarebbe sparita dal panorama calcistico che conta. Ad essere arrabbiati, in verità, dovrebbero essere i grottani, a cui ho tolto una squadra approdata in Eccellenza per portare il titolo a Viterbo.

 

Detto questo, ritengo che, per quanto concerne la stagione attuale, abbiamo perso tempo con la questione del ripescaggio. Personalmente credevo nella possibilità che tutto si concludesse nel migliore dei modi, anche perché eravamo l’unica squadra in regola per essere ripescati. Alla fine, però, alcuni personaggi hanno voluto portare la Lega Pro a 54 squadre, compiendo a mio avviso un’autentica porcata.

 

Dobbiamo pertanto metterci definitivamente alle spalle i sogni estivi e tuffarci tutti in un campionato che, quest’anno, sarà ancora più difficile, poiché rispetto alla passata stagione ci sono più squadre attrezzate per vincere. I punti presi a Sassari e a Nuoro sono preziosi, ma da ora in avanti esigo più grinta e più cattiveria”.

 

Pienamente concordi con il patron, i due nuovi direttori hanno tenuto a rimarcare la volontà di mettersi a piena disposizione della società.

 

“Dopo varie esperienze nel mondo del calcio – afferma Racioppa – sia come arbitro sia in procura federale, dove ho trascorso 30 anni, sono felice di poter sposare il progetto della famiglia Camilli, a cui intendo portare tutta la mia disponibilità e l’esperienza maturata in questi anni”.

 

Massimo Racioppa

Massimo Racioppa

 

Il direttore sportivo Minguzzi si sofferma invece sulle potenzialità dell’organico attuale: “La serie D è una categoria difficile – spiega – in cui, in passato, ho potuto fare una bella ed importante esperienza con il Pisa. In merito alla rosa, i giocatori a disposizione di mister Nofri sono tutti di ottimo livello e pronti a dare il massimo; a dicembre tuttavia, una volta riaperto il mercato, non è escluso qualche piccolo rinforzo. Ciò che più conta, in ogni caso, è arrivare a quella data in una buona posizione di classifica, in modo da poterci comunque giocare le nostre carte”.

 

Vincenzo Minguzzi

Vincenzo Minguzzi

 

Un obiettivo, questo, che non potrà non passare da una serie di vittorie importanti, che possano magari prendere il via dal derby di domenica con la Flaminia. “La prestazione della squadra nella sfida di Nuoro – afferma mister Nofri – è stata di alto livello, ma ora dobbiamo iniziare a vincere con continuità anche in casa, a partire dal derby con la Flaminia. Vogliamo dare un segnale di forza, giocando un calcio aggressivo e propositivo; ma, oltre a ciò, dovremo essere bravi a muoverci bene anche senza palla, soprattutto in fase di manovra. Il lavoro fatto sino ad oggi mi ha decisamente soddisfatto, ma ciò che più conta, ovviamente, sarà il riuscire ad ottenere i tre punti domenica dopo domenica. I problemi della squadra in fase realizzativa? Là davanti abbiamo senza dubbio un grande potenziale; certo è che se le punte non riescono ad essere incisivi, le due ali e gli inserimenti dei centrocampisti dovranno sopperire a queste carenze che, in ogni caso, reputo senza dubbio momentanee”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.