Resta intrappolato in casa, salvato e poi denunciato dalla Polizia

0

 

TARQUINIA – Non solo contrasto alla criminalità e controllo del territorio. Gli uomini della Polizia di Stato della Squadra Volante del Commissariato si sono distinti per aver prestato soccorso ad un uomo di 59 anni, intrappolato a casa.

Il fatto si è verificato nei giorni scorsi quando, a seguito di una segnalazione per una persona che non rispondeva alle chiamate, gli uomini della Squadra Volante del Commissariato di Tarquinia, dopo aver ripetutamente suonato il campanello dell’abitazione riuscivano a parlare con l’uomo, che riferiva di essere a terra e di non riuscire a muoversi. I poliziotti, quindi, si attivavano immediatamente e con l’ausilio dei Vigili del Fuoco e del 118 prestavano soccorso all’uomo, che veniva trasportato al pronto soccorso del locale ospedale dove veniva ricoverato per una patologia ortopedica e da dove veniva dimesso il giorno successivo con 25 giorni di prognosi.

Ma in considerazione del fatto che l’uomo nell’occorso era apparso disorientato e non in grado di descrivere la dinamica dell’accaduto, venivano approfonditi gli accertamenti nei suoi confronti. Dalle verifiche risultava che lo stesso era detentore di numerose armi che venivano ritirate a scopo cautelare. All’atto del ritiro delle armi l’uomo consegnava ai poliziotti del Commissariato anche diverse munizioni che possedeva senza autorizzazioni e per questo è stato denunciato per detenzione abusiva di armi.

L’azione degli uomini della Polizia di Stato della Squadra Volante del Commissariato di Tarquinia, intervenuti senza indugio, ha sicuramente permesso di risolvere una situazione che altrimenti avrebbe potuto complicarsi.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.