Furto di un roller-cash alla filiale della BCC di Vetralla, avviso di garanzia nei confronti di un 26enne

0

 

VETRALLA – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione, a parziale conclusione di una indagine che durava da gennaio 2015 hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestuale avviso di garanzia nei confronti di un 26nne pluri pregiudicato per furto aggravato e ricettazione.

 

La vicenda nasce nel gennaio 2015 quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ronciglione riuscirono, durante un inseguimento a trarre in arresto un uomo per il furto di un roller-cash presso la filiale della Banca di Credito Cooperativo di Vetralla. Nella circostanza per bloccare l’auto con la quale fuggiva i Carabinieri esplosero dei colpi d’Arma da fuoco.

 

Nell’immediatezza dei fatti i militari effettuarono i rilievi tecnici durante i quali, grazie anche all’ausilio del RIS (Raggruppamento Investigazioni Scientifiche) di Roma si è riusciti ad estrapolare il profilo genetico di un secondo uomo. L’analisi del profilo, unitamente all’incrocio dei dati in possesso dei Carabinieri ed estrapolati dall’esame dei tabulati telefonici e dalle telecamere di sorveglianza della banca hanno permesso di identificare l’odierno indagato.

 

L’autorità Giudiziaria competente, accogliendo pienamente la tesi degli investigatori, ha emesso quindi l’avviso di conclusione delle indagini e contestuale avviso di garanzia per i reati sopra indicati che ieri è stata notificata a Roma.

 

Continuano comunque le indagini da parte dei militari per identificare gli altri complici del furto e risalire eventualmente a fatti analoghi commessi nella provincia a ridosso del periodo in questione.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.