Vetralla, grande affluenza all’incontro per la revisione del piano dell’ornato

0

VETRALLA – Grande affluenza di pubblico per il primo incontro relativo alla revisione del piano dell’ornato cittadino di Vetralla che si è tenuto giovedì 28 luglio. Presenti in sala consiliare, oltre all’assessore all’urbanistica Flaminia Tosini, al delegato alla pianificazione urbanistica e ornato Emanuela Santucci e al presidente del comitato ornato cittadino Andrea Natali, molti dei rappresentanti dei comitati di quartiere, delle associazioni di categoria, dei professionisti e cittadini sensibili alla tematica.

L’assessore Tosini ha sottolineato l’importanza di una regolamentazione a riguardo, che vada a tutelare un patrimonio importantissimo, di grande valore storico, ma troppo spesso deturpato e sottoposto a manipolazioni scriteriate. A seguire Natali, dopo un’attenta cronistoria dell’argomento, ha esposto il fondamentale ruolo del comitato a supporto dell’iniziativa. Molto costruttivi sono stati gli interventi pervenuti sia da coloro che vivono il centro storico quotidianamente, sia da alcuni professionisti, i quali hanno voluto approfondire l’argomento con interesse ed attiva partecipazione attraverso: proposte per eventuali convenzioni con operatori locali; una campagna di sensibilizzazione nelle scuole di ogni ordine e grado; coinvolgere operatori ed esperti del turismo; estendere il nuovo regolamento anche ad aree paesaggistiche limitrofe; informare/formare altri operatori e enti pubblici.

Risale al 23 aprile 2013 l’approvazione di un piano dell’ornato cittadino ormai obsoleto che necessita oggi di una revisione sostanziale, volta non al suo stravolgimento, ma ad una modifica che vada a toccare molti punti focali trascurati, oltre ad interessare altrettante aree precedentemente escluse. La partecipazione dei cittadini e degli imprenditori sarà fondamentale per la realizzazione del nuovo progetto, che necessiterà di interventi di tecnici ed esperti nel settore, al fine di effettuare una precisa mappatura fotografica del territorio. Da ora in poi ci sarà un’attenzione particolare ad ogni modifica che verrà apportata, attraverso un percorso comune di cultura ed amministrazione territoriale partecipata che dovrà essere necessariamente contestuale, per la tutela e la valorizzazione di un territorio troppo spesso trascurato e lasciato ad una scorretta gestione. A conclusione dell’incontro, sono stati infine distribuiti alcuni moduli informativi che verranno compilati dai diretti interessati, al fine di essere tempestivamente analizzati dalla stessa amministrazione e valutati per la stesura del progetto.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.