Vignanello, la biblioteca comunale dice no al libro di Salvatore Riina

0

VIGNANELLO – “I lettori che frequentano questa biblioteca non hanno, e non avranno, a disposizione il libro “Vi racconto mio padre” di Salvatore Riina”. Questa semplice comunicazione, affissa nel portone d’ingresso della biblioteca comunale di Vignanello, vuol segnare una netta presa di posizione del comune di Vignanello in merito alla vicenda della trasmissione “Porta a porta”.

 

“Circa un mese fa abbiamo intitolato un piccolo giardino a Francesca Morvillo, moglie del giudice Falcone -ci dice il Sindaco Vincenzo Grasselli- dando testimonianza che le comunità non si arrendono, che è vivo il ricordo dell’opera e della dignità di tante persone, servitori dello Stato, che hanno lottato per la legalità, la giustizia. la trasparenza. Non possiamo restare insensibili di fronte a ciò che ci viene sbandierato come “diritto di informazione”, la presenza di Salvatore Riina ad una trasmisione del servizio pubblico è un affronto alla dignità, non solo delle famiglie delle vittime della mafia ma anche a quanti credono ancora nella riscossa di questo Paese.

 

Lancio l’invito ai Sindaci dei comuni del nostro territorio, per fare in modo che questi piccoli segnali siano condivisi e possano arrivare ai cuori di tutti i nostri concittadini che sanno che un paese migliore passa anche attraverso questi esempi”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.