Al via da Proceno il cammino alla scoperta della Via Francigena della Tuscia

0

 

VITERBO – Iniziato il conto alla rovescia per l’edizione speciale della Via Francigena della Tuscia, organizzata dalla Camera di Commercio Viterbo in collaborazione con Unioncamere Lazio.

L’appuntamento è per giovedì 1° settembre a Proceno, alle ore 10 a Porta Fiorentina, con la visita guidata al castello e al mercatino di prodotti tipici alla presenza del sindaco Cinzia Pellegrini, del presidente della Camera di Commercio Viterbo Domenico Merlani e dei Cavalieri della FITETREC, che saranno presenti anche nelle tappe successive. Al termine, dalle ore 12, in piazza della Libertà vidimazione della Credenziale del Pellegrino e partenza in direzione Acquapendente lungo il tratto più breve della Francigena (6 km, con dislivello di 150 m.).

L’arrivo nella città dei Pugnaloni è previsto per le ore 15 in piazza del Comune, dove ci saranno ad accogliere i pellegrini il sindaco Angelo Ghinassi e sarà possibile degustare i prodotti tipici locali e compiere una visita guidata alla Pinacoteca e al Museo civico e diocesano, dove ammirare una parte della Pala d’Altare della chiesa S. Agostino del 1505, attribuita a Girolamo di Benvenuto, ritrovata recentemente dopo 117 anni.

La carovana di camminatori proseguirà nei giorni successivi fino al 7 settembre toccando i Comuni di San Lorenzo Nuovo e Bolsena (2 settembre), Montefiascone (3 settembre), Viterbo (4 settembre), Vetralla (5 settembre), Capranica e Sutri (6 settembre), prima di arrivare nella Capitale passando per Monterosi e partecipare all’Udienza con il Santo Padre in piazza San Pietro (7 settembre).

Per chi è interessato a partecipare ricordiamo che l’iscrizione è gratuita ed è prevista per una o più tappe a scelta. Agli iscritti sarà fornito il kit del pellegrino contenente gadget, supporti informativi, prodotti tipici, polizza assicurativa di responsabilità civile e infortuni, passaporto del pellegrino da far timbrare in ogni tappa. Per chi è interessato a soggiornare una o più notti si possono consultare i pacchetti turistici predisposti per l’occasione dai tour operator Promotuscia, Intuscia e Quarto Spazio.

Lungo il tracciato, integralmente assistito e dove sono previsti punti ristoro, si potrà contare sul supporto delle guide del CAI-Club Alpino Italiano e delle Amministrazioni comunali, Pro loco e aziende locali che all’arrivo predisporranno una visita ai monumenti più significativi e degustazioni dei prodotti tipici locali.

Inoltre alcuni produttori metteranno a disposizione dei partecipanti i loro prodotti: nocciole di Coopernocciole, legumi del CCorav, olio extravergine di oliva dell’Oleificio sociale di Canino, salumi e formaggi del Marrugio.

L’iniziativa è inserita nel progetto “I Cammini del Lazio”, che nella formulazione originaria prevedeva in contemporanea lo svolgimento della Francigena del sud (Latina), del Cammino di San Benedetto (Frosinone) e del Cammino di San Francesco (Rieti), purtroppo quest’ultimo sospeso a causa dei drammatici effetti del terremoto per il quale, tra l’altro, sarà promossa durante la Via Francigena della Tuscia una raccolta fondi attraverso il contributo volontario di partecipazione di 10 euro da devolvere alle popolazioni delle aree terremotate.

Per ulteriori informazioni su programma, condizioni di partecipazione e iscrizioni consultare la sezione della Francigena della Tuscia del portale www.tusciawelcome.it – Ufficio Marketing tel. 0761.234403 / 0761.234506 / 0761.234487 – marketing@vt.camcom.it

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.