“Alla scoperta del leone d’oro”, grande successo per la passeggiata ludica guidata

0

 

VITERBO – Oltre 300 partecipanti in due giorni, tra bambini, genitori e persone adulte. Questo il bilancio più che positivo della passeggiata ludica guidata “Alla conquista del leone d’oro nel labirinto della vecchia città” realizzata martedì 28 e mercoledì 29 giugno a Senza Caffeina dal centro di Diabetologia pediatrica della Asl di Viterbo e dall’associazione Adulti e giovani con diabete.

L’iniziativa, ispirata alla guida turistica di Viterbo per bambini “Alla conquista del leone d’oro nel quartiere San Pellegrino” è stata pensata per promuovere un corretto stile di vita legato all’attività fisica che può essere praticata, in maniera divertente, anche nel centro storico della propria città. Movimento, dunque, e scoperta dei segreti di alcuni degli scorci più caratteristici, attraverso il gioco e l’avventura.

Il successo dell’evento lo si deve anche al Gruppo Cicala e all’Associazione Ecococcole che hanno catapultato i più piccoli in pieno periodo medievale in un percorso interattivo popolato da personaggi suggestivi. I bambini si sono ritrovati a svolgere il ruolo di giovani avventurieri, attrezzati con matite-spade e mini quaderno: il tutto alla ricerca dei leoni simbolo della città.

Simultaneamente, è partito un percorso dedicato ai più grandi che ha avuto come mattatore e guida di eccezione Antonello Ricci, il quale ha dispensato ai presenti numerosi racconti e leggende medievali legati indissolubilmente a Viterbo. I due gruppi, grandi e piccini, si sono ritrovati verso la strada del ritorno in direzione Giardino del Paradosso, sede quest’anno del festival Senza Caffeina.

“L’esito dell’iniziativa – commenta il direttore generale della Asl di Viterbo, Daniela Donetti –, per la partecipazione e per il coinvolgimento dei presenti, è stato entusiasmante. Abbiamo deciso, per questo, di replicare la formula in occasione della giornata mondiale del diabete che si svolgerà il prossimo autunno. Sono convinta, infatti, che per fare prevenzione e diffondere un messaggio legato ai corretti stili di vita da adottare, sempre di più, occorra mettere in campo uno sforzo ulteriore sotto il profilo della creatività e utilizzare forme innovative nel linguaggio e nel modo di approcciarsi alle persone. Ringrazio di cuore tutti coloro che, mettendo a disposizione una parte del loro tempo libero, hanno concorso alla riuscita della manifestazione”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.