Asili nido convenzionati, Troncarelli: “Per il prossimo anno garantiti 127 bambini”

0

 

VITERBO – “Ho letto sulla stampa le dichiarazioni dei gestori degli asili nido convenzionati rilasciate durante l’odierna conferenza stampa. A questo proposito mi corre l’obbligo di fare alcune precisazioni. Mi sono insediata come assessore alle politiche sociali nel giugno del 2015 e tra le prime problematiche che ho dovuto affrontare ci stanno anche gli asili nido.

Dopo una serie di valutazioni oggettive ho dovuto fare una scelta coraggiosa: chiudere il nido di Monterazzano, una struttura che purtroppo contava solamente pochi iscritti. Oggi quella stessa struttura è stata inserita in un progetto con destinazione sociale, unico a livello distrettuale.

Altra scelta che ho dovuto portare avanti, questa volta obbligata, è stata quella dell’apertura del nuovo asilo nido di Santa Barbara, la cui realizzazione e ubicazione sono state decise dalla precedente amministrazione. L’amministrazione Michelini non ha potuto far altro che dare seguito all’attivazione della nuova struttura, altrimenti avrebbe perso il finanziamento concesso dalla Regione Lazio. Finanziamento che prevedeva tempistiche e modalità ben precise.

Quanto invece alla scelta dei nidi è stata applicata una linea ispirata al libero mercato, e non solo non è stata fatta alcuna forzatura verso le famiglie, come invece leggo dalle dichiarazioni dei gestori; anzi, con il nuovo sistema di accredito definito dall’amministrazione comunale, la scelta dei nidi è stata lasciata esclusivamente alle famiglie. E per la prima volta il sistema non ha generato liste di attesa.

Di tale nuovo sistema ho avuto modo di informare per tempo i nidi privati. Gli stessi gestori, nell’ambito di una riunione alla quale hanno partecipato anche gli uffici, erano stati messi anche a conoscenza del fatto che le complessive risorse stanziate sarebbero state decurtate della somma destinata alla nuova struttura di Santa Barbara, così come del nuovo sistema di accredito che avrebbe sostituito il precedente convenzionamento.

Il Comune, infine, per il prossimo anno scolastico, ha garantito complessivamente ai nidi convenzionati 127 bambini, di questi 55 sono nuovi.

Lo scorso anno, per la prima volta, ho fatto riaprire le graduatorie, acquisendo circa cinquanta domande. Un ottimo risultato che si spera di ripetere nel prossimo anno scolastico in quanto, nel corso della stessa riunione di cui ho già parlato, avevo già manifestato l’impegno dell’amministrazione nel cercare di reperire anche risorse economiche aggiuntive tramite eventuali manovre finanziarie”.

Alessandra Troncarelli
Assessore alle Politiche Sociali

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.