Eccidio di Ponte di Cetti, commemorati i carabinieri Cuzzoli e Cortellessa (foto)

0

 

VITERBO – Con inizio alle 13, sul luogo che fu teatro del barbaro assassinio, i Carabinieri hanno celebrato giovedì mattina il 36esimo anniversario dell’eccidio del brigadiere Pietro Cuzzoli e dell’appuntato Ippolito Cortellessa.

Quest’anno ha reso omaggio ai caduti anche il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, che ha partecipato alla cerimonia insieme alle massime Autorità religiose, militari e civili della provincia, ad una rappresentanza di militari in servizio ed in congedo ed ai familiari dei caduti. Alla lettura delle motivazioni di concessione della Medaglia d’Oro al Valor Militare è seguita la deposizione di una corona di alloro sulla lapide che ricorda il tragico evento. Come si ricorderà, l’11 agosto 1980 i due militari, entrambi effettivi al nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Viterbo, furono trucidati in località Ponte di Cetti di Viterbo da appartenenti a pericolosa formazione eversiva che poco prima avevano rapinato una filiale della Banca del Cimino.

Oltre alla Medaglia d’Oro al Valor Militare alla “memoria” ad entrambi è stata conferita l’onorificenza di “vittima del terrorismo” per gli alti valori morali espressi nell’attività prestata presso l’Amministrazione di appartenenza. A loro è intitolata la caserma sede del comando Provinciale Carabinieri di Viterbo. Nella circostanza è stato ricordato anche il maresciallo maggiore Rubuano Antonino venuto a mancare immediatamente dopo l’accaduto a seguito di un incidente stradale durante le fasi di ricerca degli assassini, anch’egli insignito nel 2011 della Medaglia d’Oro di Vittima del Terrorismo.

Dopo la cerimonia, il Generale Del Sette si è recato nella sede del Comando Provinciale di Viterbo dove ha incontrato una rappresentanza dei carabinieri dei diversi reparti della Provincia, i delegati della Rappresentanza Militare e i membri dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.