“Edilizia sanitaria, per la Asl di Viterbo in arrivo 10,7 milioni di euro”

0

 

VITERBO – Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin hanno presentato il Piano per l’Edilizia sanitaria del Lazio.

 

Per l’avvio dei lavori del completamento tecnologico e della messa a norma delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere del Lazio è previsto uno stanziamento complessivo di oltre 264 milioni di euro tra fondi statali e fondi regionali. Un ingente investimento nell’organizzazione territoriale delle infrastrutture edilizie e tecnologiche per migliorare l’efficienza e la funzionalità della rete della salute del Lazio.

 

La cifra complessiva di oltre 264 milioni di euro del Piano per l’Edilizia sanitaria del Lazio è così ripartita:

 

99.665.911,53 per le Aziende ospedaliere (S. Giovanni Addolorata, S. Camillo – Forlanini, Policlinico Umberto I, Policlinico Tor Vergata, INMI, S. Andrea e Ifo)
123.114.988,19 per tutte le Asl di Roma e provincia
41.660.190,00 per le Asl delle province del Lazio: Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo

 

In dettaglio gli interventi per la ASL di VITERBO – 10,7MLN PER 6 INTERVENTI:

 

• ammodernamento tecnologico Presidi dell’Azienda: 2,4 MLN

 

• messa a norma Ospedale di Belcolle: 4,1 MLN

 

• messa a norma P.O. di Civita Castellana: 798 MILA

 

• messa a norma Casa della salute di Ronciglione: 1 MLN

 

• nuovo assetto della rete perinatale: 1 MLN

 

• messa a norma antincendio Presidi Aziendali di proprietà: 1,2 MLN

 

Per la sanità di Viterbo la Giunta Zingaretti ha già avviato dal 2013 a maggio 2016 l’assunzione di personale in deroga: 55 di cui 35 nell’ultimo anno.

 

Gli interventi per l’edilizia sanitaria sono finalizzati alla riorganizzazione e ammodernamento tecnologico, alla manutenzione straordinaria, all’adeguamento e messa a norma, all’implementazione delle attività dei reparti e dei servizi delle Asl di Roma e provincia, delle Asl delle province del Lazio, e delle Aziende ospedaliere del territorio regionale.

 

Un importante investimento, quasi 30 milioni di euro, è destinato alla ristrutturazione delle rete perinatale. In particolare, i lavori previsti riguarderanno: ostetricia, nido, i reparti di terapia intensiva neonatale e pediatria, i consultori, il blocco parto. Lo stanziamento per la rete neonatologica sarà integrato dagli interventi di adeguamento e messa a norma di tutte le Aziende ospedaliere.

 

Tutto questo rappresenta uno dei passi che la Regione Lazio sta percorrendo per il raggiungimento degli obiettivi connessi alla riorganizzazione della rete regionale dell’assistenza ospedaliera e post ospedaliera, di qualificazione dell’assistenza specialistica, di connessione fra la realtà sanitaria ospedaliera e quella territoriale e alla messa a norma degli spazi destinati alla salute. La Regione Lazio intende procedere ad una operazione di ristrutturazione dell’offerta sanitaria nel senso più ampio del termine: degli involucri, delle tecnologie e delle prestazioni erogate. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

 

_________________________________________________________________________________________

 

“Oltre 10 milioni di euro per la provincia di Viterbo all’interno del Piano per l’edilizia sanitaria del Lazio, presentato oggi dal presidente Zingaretti insieme al ministro Lorenzin. Siamo di fronte a un ulteriore segnale di attenzione verso la nostra provincia e alla dimostrazione che è in atto una grande riorganizzazione della sanità nel territorio. Si tratta di un preciso impegno che la Regione aveva preso e che sta portando avanti nonostante siamo ancora in fase di commissariamento. Il Piano prevede un investimento complessivo di 264 milioni di euro tra fondi statali e regionali, che serviranno per l’avvio dei lavori, il completamento tecnologico e la messa a norma delle Asl nel Lazio. Questi nello specifico gli interventi nella Tuscia: ammodernamento tecnologico dei Presidi dell’Azienda: 2,4 milioni di euro; messa a norma ospedale di Belcolle: 4,1 milioni; messa a norma presidio di Civita Castellana: 798mila; messa a norma della Casa della salute di Ronciglione: 1 milione di euro; messa a norma antincendio:1,2 milioni di euro. Tutti atti che contribuiranno a rendere la sanità ancora più vicina ai cittadini. Se a tutto ciò aggiungiamo l’assunzione di personale in deroga (35 unità nel Viterbese solo nell’ultimo anno) si ha la dimostrazione che il vento è davvero cambiato. Di tutto ciò ringrazio la giunta Zingaretti e la cabina di regia sulla sanità”.

 

Enrico Panunzi
Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio

 

_________________________________________________________________________________________________

 

“Oltre 260 milioni di euro per 87 interventi strutturali che cambieranno in maniera significativa la funzionalità della sanità nel Lazio. Saranno 6 gli interventi di grande rilevanza per la provincia di Viterbo. In queste cifre si sintetizza il senso della Conferenza Stampa congiunta tenuta dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti”. A dichiararlo è Riccardo Valentini, consigliere regionale del Pd e vice presidente della Commissione agricoltura della Regione Lazio.
“Sin dal 2013 – prosegue Valentini – l’impegno dell’attuale maggioranza è stato quello di far ritornare la fiducia dei cittadini verso l’ente Regione. Il primo passo obbligato, doveva essere la sanità. Ed è, come è normale che sia, proprio in questo settore che c’è stato l’impegno più importante. Ora si è arrivati al finanziamento di ben 87 interventi. Impossibile citarli tutti. Ricordo soltanto – sottolinea Valentini – la ristrutturazione dei reparti maternità del Lazio, dei consultori e della rete dei Centri di Salute Mentale. In particolare, poi, per la provincia di Viterbo, sono previsti 6 interventi: 4 milioni di euro per la messa a norma dell’Ospedale di Belcolle, 798 mila euro per la messa a norma del P.O. di Civita Castellana , 1 milione di euro per la messa a norma della Casa della Salute di Ronciglione e 2,4 milioni di euro per l’ammodernamento tecnologico dei Presidi dell’Azienda. Previsto inoltre, il nuovo assetto della rete perinatale (1 milione di euro) e la messa a norma antincendio dei Presidi Aziendali (1,2 milioni di euro). Si tratta di una serie di interventi che mirano non solo a fornire, nell’immediato, maggiori e migliori servizi ma anche, nel lungo periodo, a garantire una buona razionalizzazione dei costi. Una Regione – conclude Riccardo Valentini – delle buone pratiche e della buona amministrazione”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.