“Giorni Anomali” pronti per il viaggio umanitario in Donbass

0

 

VITERBO – Si è tenuta oggi, presso la sala consiliare di Palazzo dei Priori, la conferenza stampa di presentazione del viaggio umanitario in Donbass dei Giorni Anomali, conosciuta band locale. Presenti per il comune di Viterbo, che ha patrocinato l’iniziativa, il sindaco Leonardo Michelini, l’assessore alle Politiche sociali e giovanili Alessandra Troncarelli e il consigliere Livio Treta.

 

Alcuni dei mebri della band -Federico Meli, Riccardo Aquilanti, Alessio Forlani, Cristiano Ciarrapico- partiranno domani alla volta del Donbass, regione falcidiata dalla guerra russo-ucraina e dove -in alcune zone- insiste un embargo che penalizza fortemente i residenti, già fortemente provati dal conflitto. Per questo, il loro sarà un viaggio fatto di tappe e percorsi alternativi. Già carichi di aiuti umanitari provenienti da Viterbo, passeranno prima in Lombardia per prendere un ecografo e poi attraverseranno l’Europa evitando il tragitto istituzionale -più pericoloso- verso la regione ucraina. Una volta giunti a destinazione, dopo circa 3000 kilometri, lasceranno l’ecografo e i beni di prima necessità raccolti, per affrontare -prima band europea in loco- una tre giorni di concerti in tre diverse città (Donesk, Stakanov e Lugansk) e ripartire poi in aereo alla volta dell’Italia.

 

La band, durante la conferenza stampa ha voluto ringraziare quanti l’hanno sostenuta in questo progetto, in particolare: Tecnopoint, Chalet Garbini 1908, Cancellieri Carburanti, Rotaract Viterbo, il Giardino del Papero, Maledetta Abitudine, CGT elettronica, farmacia Zonghi, Vinylluse di Francesco Joppolo.

 

“Come assessore alle politiche sociali e giovanili – interviene l’assessore Troncarelli- sono molto felice che quest’iniziativa coniughi entrambe le tematiche. Spesso per noi giovani è difficile realizzare le innumerevoli idee che abbiamo in ambito sociale, ma questa spedizione umanitaria è la prova che si può fare mettendoci il cuore, la musica e tanto impegno”

 

“L’iniziativa è talmente bella che si commenta da sola – aggiunge il sindaco Michelini- la catastrofe umana che incombe su queste realtà è a un passo da casa nostra, e il fatto che ragazzi motivati e coraggiosi partano da Viterbo per scopi così nobili ci fa onore.”

 

Il sindaco Michelini prosegue mettendo in evidenza come la musica, anche questa volta, sia l’ elemento unificante in grado di trasmettere messaggi di solidarietà e vicinanza e come sia importante rendersi protagonisti di azioni migliorative e altruistiche come questa.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.