In Prefettura il workshop sulle misure del benessere equo e sostenibile

0

VITERBO – Si è svolto questa mattina, nella Sala Coronas della Prefettura di Viterbo, il workshop, organizzato dall’Istat territoriale per il Lazio, sulle misure del benessere equo e sostenibile ed al mondo dei giovani (Bes dei giovani) in adesione alle iniziative poste in essere a livello nazionale per la celebrazione della Vª Giornata italiana della statistica.

 

Destinatari dell’evento formativo, circa 120 ragazzi, appartenenti al Liceo Classico M. Buratti, al Liceo Scientifico P.Ruffini. all’Istituto Magistrale S.Rosa da Viterbo, all’I.T.C. P.Savi, all’I.P.S.S. F.Orioli e all’ I.T.I.G.S. L. da Vinci, che sono stati accolti dal Prefetto Piermatti nella sala multimediale del Palazzo del Governo, prescelto dall’ente statistica regionale per elaborare e presentare le risultanze dei test precedentemente consegnati alle classi.

 

In linea con il tema di riferimento mondiale voluto dall’ONU – Better date, Better Lives -, “La buona statistica migliora la vita”, l’Istat ha condotto l’indagine mediante un questionario finalizzato alla rilevazione del benessere tra gli studenti di Viterbo confrontando, nella giornata conclusiva di oggi, i dati emersi con diversi livelli territoriali e generazionali.

 

Interessante e coinvolgente il dibattito che si è aperto alla luce delle informazioni relative agli indicatori dei Bes (Bisogni Educativi Speciali) emersi. Il giovane pubblico partecipante si è mostrato particolarmente interessato all’offerta culturale promossa, dimostrando l’interesse che la funzione statistica riscuote soprattutto tra le generazioni che, nella fase di studio e di crescita, hanno maggiore bisogno di conoscenza scientifica e di sviluppo delle capacità di analisi.

 

Elementi, questi, che, uniti alla tecnologia, possono rivelarsi validi strumenti di intervento per il miglioramento della società e dell’economia.

 

Un messaggio che i ragazzi sembrano abbiano recepito con molta attenzione, constatando direttamente quanto l’utilizzo dei numeri nella vita quotidiana, il saperli interpretare e comunicare, possa costituire un’attitudine di notevole influenza per sé e per gli altri.

 

Vivamente apprezzata e condivisa dal Prefetto Piermatti, la finalità del progetto Istat: promuovere l’uso dei dati ufficiali come supporto informativo alle politiche pubbliche, laddove – ha tenuto ad esprimere il rappresentante del governo – la corretta valutazione degli stessi, riferiti al sistema della domanda o dei bisogni della comunità, riesce ad incidere in maniera determinante sull’efficacia dell’azione amministrativa e degli interventi pubblici.

 

Alla luce del successo dell’iniziativa, il Prefetto ha manifestato la piena disponibilità ad organizzare ulteriori incontri in favore della promozione della cultura statistica al fine di fornire un fattivo contributo formativo in favore delle giovani generazioni, quali destinatari prioritari dell’ interesse istituzionale.

 

Jpeg

Jpeg

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.