Nuova didattica per la scuola: se ne è discusso all’Unitus

0

 

VITERBO – Si sono chiuse il primo giugno presso l’Aula magna dell’Università le attività del secondo anno del Progetto «I Lincei per una nuova didattica nella scuola» che, sostenuto da un finanziamento della Fondazione CARIVIT, ha visto coinvolti docenti delle Università della Tuscia, di Roma La Sapienza e Roma Torvergata e oltre 150 insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado di Viterbo e provincia.

 

Il progetto, nato da un protocollo d’intesa tra l’Accademia Nazionale dei Lincei e il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, mira a promuovere una rinnovata metodologia di insegnamento delle materie scientifiche e delle conoscenze linguistiche e concettuali, capace di stimolare l’apprendimento e sviluppare la creatività dello studente.

 

Il progetto, indirizzato a docenti di italiano, matematica e scienze di scuole di ogni ordine e grado, si focalizza sulle scienze, che offrono gli strumenti per la comprensione della natura, sulla matematica, che offre i presupposti per lo sviluppo del ragionamento scientifico, e l’italiano, il cui uso consapevole e rigoroso è strumento fondamentale per organizzare e comunicare più efficacemente il proprio pensiero e per favorire la comprensione delle materie scientifiche.

 

Il progetto si articola in una rete nazionale, attualmente composta da 19 poli distribuiti sul territorio nazionale e in continua espansione numerica e di partecipazione dei docenti.

 

Il polo di Viterbo, uno dei 19, istituito grazie alla collaborazione tra l’Accademia dei Lincei, l’Università degli studi della Tuscia, l’Ufficio provinciale di Viterbo del Ministero dell’Istruzione, la Fondazione Carivit e l’Ufficio provinciale dell’Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola, coordinato dal Prof. Enrico Porceddu, completa, con gli attestati di partecipazione consegnati durante l’incontro, il secondo anno di attività, 2015-16, che ha visto la partecipazione di oltre 150 insegnanti operanti in 24 scuole di Viterbo e provincia. All’evento, aperto dalla prof. Anna Maria Fausto, prorettore vicario, hanno partecipato docenti delle tre Università coinvolte ed il Prof. Giancarlo Vecchio, linceo, che a Napoli ha ideato e aperto il primo Polo del progetto. Interventi sono stati tenuti da Mario Brutti Presidente della Fondazione CARIVIT, Giancarlo Vecchio, Linceo, Fondazione Lincei per la Scuola ; Claudi Bernardi, Università degli Studi di Roma 2; Luca Lorenzetti, Università degli Studi della Tuscia;Maria Antonietta Bentivegna, ANP, Viterbo e Felice Grandinetti, Università degli Studi della Tuscia.

 

IMG-20160601-WA0004

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.