Morte Ausonio Zappa, trasferiti in carcere due romeni già ai domiciliari

1

 

VITERBO – Stamattina i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Viterbo, su disposizione della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma, ha tratto in arresto T.P.A. e O.I.D., i due pali che furono arrestati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Viterbo il 28 marzo 2012 unitamente a due connazionali che fisicamente eseguirono la rapina presso l’abitazione del Professor Ausonio Zappa durante la quale il Professore avendo sorpreso i malfattori in flagranza di reato, fu violentemente percosso decedendo in ospedale alcuni giorni dopo.

 

I due cittadini romeni, rispettivamente di 24 e 29 anni, stavano scontando, per i fatti sopra descritti gli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

 

Ai due è stata notificata l’ordinanza di esecuzione per la carcerazione dovendo ancora espiare rispettivamente il Trifan la pena scadente il 30 agosto 2014 mentre l’Oprea scadente il 27 marzo 2020. Dopo le formalità di rito i due arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Viterbo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.