Polizia, notte di controlli nel centro storico: 132 persone sottoposte ad accertamenti

0

 

VITERBO – Verifiche, pattugliamenti e posti di controllo della Questura nel centro storico di Viterbo. L’attività ha avuto luogo nella serata di ieri e si inquadra nell’ambito di un ampio dispositivo di sicurezza pianificato in Questura con, al centro dell’attenzione, la prevenzione dei reati predatori, con particolare riferimento ai furti nelle abitazioni nonché il monitoraggio di certi specifici fenomeni che riguardano alcuni quartieri di Viterbo.

Tutti i servizi sono stati attuati ricorrendo al massimo impiego di pattuglie della Polizia di Stato: sono stati predisposti posti di controllo nei pressi delle principali strade e piazze, che hanno consentito di sottoporre a verifica le persone e i mezzi in transito nelle zone individuate.

Nel centro cittadino, i controlli sono stati effettuati nella scorsa notte dalle pattuglie della Questura, della Polizia Stradale, della Polizia Postale e del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, ognuno per i profili di competenza.

Nell’occasione, gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Lazio” e della Sezione Polizia Stradale di Viterbo hanno utilizzato gli avanzati sistemi “Mercurio” e “Scout-Nav”, che consentono di verificare in tempo reale i dati dei mezzi e gli intestatari, oltreché eventuali provvedimenti amministrativi pendenti.

Al fine di dare più incisivo impulso all’attività di prevenzione, i servizi hanno in particolare riguardato alcune specifiche zone di Viterbo, come i quartieri di San Faustino e San Pellegrino: sono stati controllati i locali pubblici e sono state sottoposte ad accertamenti 132 persone, alcune delle quali extracomunitarie e 72 automezzi. Sono state elevate 2 sanzioni amministrative ed effettuato un fermo di un veicolo.

Gli uomini della DIGOS della Questura hanno sottoposto a specifici controlli le attività commerciali internet-point e money-transfer di questo capoluogo mentre il personale della Squadra Mobile ha verificato minuziosamente le prescrizioni imposte ai soggetti agli arresti domiciliari.

Sempre nell’ambito della prevenzione rientrano gli specifici controlli con la pattuglia appiedata del Poliziotto di Quartiere, disposti dal Questore: i poliziotti impiegati in questo servizio, operano in stretto contatto con il territorio e, ogni giorno, non tralasciano di tenere rapporti con i residenti e i commercianti della città, al fine di conoscere eventuali situazioni di criticità.

Proseguirà senza sosta l’attività della Polizia di Stato programmata in modo sempre più incisivo e diffuso, che sarà finalizzata a garantire, nell’arco delle 24 ore, un continuo e approfondito controllo del territorio nonché a prevenire ogni fenomeno che desta allarme sociale .

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.