“Sale e Giardini di Palazzo dei Priori chiusi per Caffeina, è ora di dire basta!”

0

 

VITERBO – “Sale e Caffeina: un mix urticante. Eh già perchè durante il Festival Culturale Caffeina l’accesso alle Sale ed ai Giardini di Palazzo dei Priori è precluso, a meno che non si paghi il biglietto; gli eventi ospitati sono, infatti, a pagamento ed è impossibile entrare, salvo pagando, per chiunque voglia semplicemente gustarsi un gelato sulle panchine del giardino o visitare le sale comunali.

Ora, da cittadini ed amministratori di questa città, tutto ciò rappresenta un’imposizione che non possiamo tollerare. Con quale arroganza ci si appropria di spazi pubblici, come quelli del palazzo comunale e le sue pertinenze, che per loro natura sono degli stessi cittadini, impedendone l’accesso o costringendo al pagamento di un biglietto?

Tale questione fu sollevata già in occasione della tanto roboante quanto deludente mostra di Vittorio Sgarbi nella sala Regia, organizzata ovviamente dallo stesso gruppo di politici-culturali, afferenti alla lista Viva Viterbo, oggi liquefatta nei Moderati e Riformisti.

Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico!

Sindaco ci rivolgiamo a lei che è il primo Cittadino di questo Comune, come può permettere che si verifichi tutto questo? O perlomeno come intende garantire tutti i cittadini e non solo alcuni di questi?

Ci teniamo a precisare che queste considerazioni non riguardano il festival Caffeina in sè, che rappresenta comunque un momento di visibilità e attrattiva per la nostra città, ma sono rivolte nei confronti di quegli organizzatori (e amministratori, perchè ahinoi le due figure più volte coincidono) che pensano di poter passare sopra a tutto, con la superbia e l’impunità di chi tanto può”.

Gruppo Misto
GAL
Conservatori e Riformisti
Forza Italia
FondAzione
FDI-An
Viterbo 2020

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.