Varchi elettronici nella zona medievale, informazioni utili per i residenti

0

 

VITERBO – Varchi elettronici nella zona medievale, a breve l’attivazione. Lo comunica l’assessore alla mobilità e al traffico Alvaro Ricci, che spiega: “Manca ormai poco all’entrata in funzione dei varchi elettronici che abbiamo fatto installare nella parte monumentale e architettonica di maggiore pregio della nostra città.

Le vie che rientrano in questa zona sono via San Lorenzo, via Chigi, via Cardinal La Fontaine fino all’intersezione con via Annio, via Vallecupa, via del Ginnasio, piazza e via del Gesù, via dei Pellegrini, piazza della Morte, via Macel Maggiore, piazza san Carluccio, piazza Don Mario Gargiuli, piazza e via Santa Maria Nuova, via Romanelli, via Baciadonne, via Zazzera, via Fattungheri, via Pietra del Pesce, via del Cimitero, via delle Mole, via delle Piaggiarelle, via Centoponti, via San Gemini, via delle Caiole, via San Pellegirno, via Madonna del Riposo e via del Gonfalone. I residenti di tali vie – ha precisato l’assessore Ricci –, circa mille, non avranno alcun limite all’accesso e al parcheggio laddove consentito, così come i proprietari di garage o posti macchina privati”. L’unica eccezione riguarda via San Pellegrino, che rimarrà area pedonale e quindi con traffico interdetto anche ai residenti.

É possibile richiedere il nuovo permesso all’ufficio preposto della Polizia Locale già da oggi. I residenti nel nuovo settore, contraddistinto con l’acronimo CS, ovvero centro storico, dovranno richiedere all’ufficio permessi del Comando di Polizia Locale i tagliandi da applicare sulle proprie auto. L’ufficio sarà a disposizione del pubblico nei giorni lunedì e venerdì, dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17. La richiesta potrà essere compilata anche direttamente presso l’ufficio permessi: gli aventi diritto dovranno presentarsi muniti di copia fotostatica e originale della carta di circolazione del veicolo di proprietà e della patente di guida. Le fasce orarie riguardanti l’accesso all’interno del settore CS verranno disciplinate con apposita ordinanza, della quale verrà data la più ampia diffusione.

Nei prossimi giorni le trecento famiglie residenti nel nuovo settore riceveranno una lettera informativa a firma del sindaco Michelini e dell’assessore Ricci. “L’amministrazione comunale – ha aggiunto l’assessore alla mobilità e al traffico di Palazzo dei Priori – ha tra le priorità la salvaguardia e il rilancio del centro storico della città. Viterbo in questi ultimi anni si sta accreditando sempre di più in Italia e non solo, per le proprie potenzialità turistiche. Proprio l’unicità del nostro centro storico, in particolare il quartiere medievale, con San Pellegrino e piazza San Lorenzo con il Palazzo Papale, immagine simbolo della città, si conferma uno dei principali attrattori turistici. Anche per questo motivo diventa prioritario adottare provvedimenti concreti per valorizzare ulteriorimente questi nostri luoghi e renderli ancora più visitabili e suggestivi. Grazie ai fondi Plus della Comunità europea – ha spiegato ancora Alvaro Ricci – l’amministrazione si sta muovendo in questa direzione. Gli ascensori che collegano la Valle di Faul a piazza San Lorenzo e al Sacrario rappresentano la testimonianza più evidente. Ora tocca ai varchi elettronici in questa zona particolarmente frequentata da visitatori e turisti. Siamo leggermente in ritardo sulla tabella di marcia, e questo perchè, purtroppo, siamo stati costretti ad avviare una nuova procedura, a seguito degli atti vandalici che hanno danneggiato i varchi di via Chigi e del Paradosso. Manca ormai poco all’attivazione dei nuovi varchi. In questa fase auspichiamo come sempre la collaborazione dei cittadini – ha concluso l’assessore –. Ci tengo a precisare che l’amministrazione, durante il periodo sperimentale dei nuovi varchi, sarà disponibile a valutare eventuali suggerimenti migliorativi, forniti dai cittadini, sulle misure adottate”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.